28 e 29 maggio torna a Cervia “Lo Sposalizio del Mare”

Sposalizio del Mare - Cervia

 

Lo Sposalizio del Mare 2022 torna al suo format originale dopo due anni di cerimonia in forma ridotta a causa della pandemia. Il programma si svolgerà su due giorni: il 28 e 29 maggio. Si tornerà quindi a respirare l’atmosfera gioiosa e ad assistere alla classica cerimonia della festa tradizionale così amata dai cervesi ed apprezzata da visitatori e turisti.

La “Sensia”, come la chiamano ancora oggi i più anziani, era il grande rito che riuniva e univa tutta la città, nella speranza che l’anello gettato in mare dal vescovo venisse ripescato. Segno questo, di buon presagio per i pescatori, per la campagna salifera, per i frutti della terra e per una buona presenza estiva di bagnanti.

Questa antica usanza risale all’anno 1445 e da allora, si celebra ogni anno nella città di Cervia, attirando migliaia di spettatori, lungo i viali, sul molo e sulle barche. Lo Sposalizio del Mare regala un’atmosfera ricca di emozioni, simbolo dell’unione feconda tra Cervia e il suo mare. L’indissolubilità di questo legame è un elemento naturale e vitale: nei secoli scorsi per la produzione del sale e per la pesca; oggi e nel futuro, per l’affluenza turistica.

Per ripartire con una marcia in più, con l’auspicio di buona ripresa e di ritorno alla vita e vitalità consuete della città di Cervia, ritorna anche la tradizione di ospitare una città che sarà partner dello Sposalizio del Mare dell’anno.

Città ospite per il 2022 è Margherita di Savoia. Si tratta di una città che con Cervia condivide la tradizione salinara, salvaguardia e valorizzazione delle tradizioni legate sia alla produzione del sale sia all’ambiente naturalistico. Margherita di Savoia è una della “Città del Sale” d’Europa,  e ha aderito alla rete internazionale di città salinare, nata un paio di anni fa, che attualmente vede Cervia quale Capofila di progetto.

Il sindaco di Margherita di Savoia – Bernardo Lodispoto – ha accettato l’invito di Cervia e insieme ad una delegazione del comune pugliese sarà a Cervia il 28 e 29 maggio, parteciperà alla manifestazione e celebrerà insieme al sindaco Massimo Medri e all’Arcivescovo di Ravenna e Cervia Lorenzo Ghizzoni il rito del matrimonio di Cervia con il mare Adriatico.

L’evento porta con sé come ogni anno la magia della leggenda, del mito, e il fascino unico della cerimonia religiosa sulle acque del mare Adriatico.
Momento clou domenica 29 maggio. Il Rito dell’anello inizia alle ore 16:00 presso la Cattedrale Santa Maria Assunta, in Piazza Garibaldi, con la messa solenne. A seguire verso le 17:00 si formerà il corteo storico in cui sfilano signori, alfieri, dame e podestà, in sontuosi abiti d’epoca.
Il corteo sfila per le vie del centro, lungo il viale Roma, il lungomare fino all’imbarco sul porto canale per accompagnare l’anello che sarà lanciato in mare, nella storica cerimonia che rievoca il matrimonio della città con le acque dell’Adriatico.

Apertura della cerimonia sarà in mare aperto verso le 17.45 con la Sfilata delle imbarcazioni storiche.
Alle 18:00 è fissato imbarco per la cerimonia e uscita in mare ai quali di può assistere da una delle motonavi che usciranno in mare per vedere da vicino l’antica cerimonia (Biglietti per le motonavi solo online – Intero euro 5,00 – Ridotto – bambini fino a 10 anni – euro 3,00.
Il ricavato viene interamente devoluto in beneficenza – In caso di maltempo non è previsto rimborso – prenotazione qui )

Dopo i festeggiamenti per il pescatore dell’anello, la giornata si chiuderà con la tradizionale cuccagna sull’acqua dove i giovani si sfideranno sul palo scivoloso inclinato sul porto canale dalle 21.00.

La tradizionale festa è motivo per proporre le ricette della tradizione marinara allo stand dei pescatori attivo già dalla serata di venerdì 27 maggio fino alla sera di domenica 29. Lo trovate in Piazzale Aliprandi – venerdì dalle ore 19.00, sabato e domenica dalle ore 12.00 alle 19.00 – “Un mare che unisce” è lo stand gastronomico a cura del Circolo Pescatori “La Pantofla”.

Durante le giornate dello Sposalizio del Mare potrete gustare una ricetta tradizione legata a questa celebrazione: il Pane della Sensia. È un pane dalla forma arrotondata che presenta sulla superficie un disegno a croce.
Torna anche il Dolce delle Zitelle, da una ricetta elaborata alcuni anni fa dall’Istituto Alberghiero di Cervia IPSEOA, dopo uno studio sulla cucina del tempo passato con l’utilizzo di prodotti del territorio.

Questi classici cervesi della tradizione sono in vendita dal 23 al 29 maggio in alcuni panifici della zona.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER