Al Flambeh – Bottega e Cucina – di Forlimpopoli, prodotti locali e atmosfera casalinga

Flambeh - Bottega e Cucina - Forlimpopoli

 

Ci troviamo nella storica piazza di Forlimpopoli, luogo natio del famoso Pellegrino Artusi, scrittore e gastronomo che diede lustro a questa piccola cittadina.

Qui si trova il Flambeh – Bottega e Cucina – un accogliente bistrot colorato, nato grazie a Federica e a sua zia Patrizia. Se siete curiosi di sapere l’origine del nome è presto detto, deriva dall’unione di una parte del cognome di Federica e Patrizia – Flamigni – con l’esclamazione embeh? Ne scaturisce questo insolito neologismo: Flambeh.
Il locale si presenta originale e accattivante e, appena entrati, si ha quasi l’impressione di essere altrove, in un posto a metà tra un bistrot francese e una posada spagnola. Flambeh, dal design informale e accogliente, con la carta colorata alle pareti, gli arredi essenziali e il posto tavola con la tovaglietta di carta gialla, può ospitare circa 30 coperti all’interno e altri 20 in estate nella piazza antistante.
L’atmosfera è calda e famigliare ideale non solo per un pranzo o una cena ma anche per un brunch domenicale.

Flambeh oltre ad essere cucina è anche bottega: qui potrete comprare i prodotti preparati da Federica e Patrizia come vasetti di ragù, di giardiniera, paté, confetture o pasta fatta a mano.

Federica è psicoterapeuta, ma da sempre è anche amante della cucina e per avere basi più solide e un’effettiva conoscenza della vera cucina artusiana si è diplomata all’Istituto alberghiero a 39 anni.

Dalla sua famiglia nasce la passione per la campagna e i suoi prodotti, quando era piccola, ricorda il senso di accoglienza delle cucine di campagna, il cibo buono che arrivava dalle terra, un tempo in cui un bicchiere di vino o un piatto di pasta potevano essere da soli motivo di convivialità. Questa è la ragione che l’ha spinta ad aprire un locale totalmente in “rosa”, ha infatti scelto unicamente collaboratrici femminili con cui si trova in perfetta sintonia.

Al Flambeh tutti i prodotti provengono da produttori del territorio: caseifici, salumifici, produttori di olio e una ventina di etichette di vini dell’Emilia Romagna che Federica ha scelto personalmente assieme al suo staff.
I piatti hanno anche un’impronta vegetariana, ma non manca la scelta di specialità di carne e pesce, sia per gli antipasti che per i primi e i secondi.

Tra gli antipasti ricordiamo un buon Tagliere Slowfood, i flan di verdure o i gustosi sformatini. Tra i primi non manca la pasta fatta in casa come i Cappellacci ripieni, gli Strozzapreti, le Tagliatelle al ragù o i “Manfrigul” con brodo di seppia. Tra i secondi, infine, arrosti, polpette o il pescato del giorno. Il menù varia ogni due settimane in base alla stagionalità e alla reperibilità dei prodotti.

I clienti frequentano il Flambeh per sentirsi in un ambiente casalingo e accogliente, un locale informale ma ricco di calore, dove poter gustare anche sapori di piatti ormai dimenticati.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER