Appunti di degustazione: Al Terre Alte di Longiano sensazioni di mare nell’entroterra…

Ristorante Terre Alte - Longiano - tavolo panoramico

 

È davvero necessario restare sulla costa per mangiare del buon pesce? Dopo aver conosciuto il Ristorante Terre Alte, direi proprio di no.

Il “Terre Alte” è nato nel 2002 dalla grande passione del suo titolare Michele e della compagna Francesca. Nel corso degli anni questo amore per la cucina e per i prodotti di qualità e di eccellenza li ha portati ad affermarsi professionalmente. Ad oggi, questo ristorante è un punto di riferimento, all’interno del territorio romagnolo tra Forlì, Rimini e Ravenna. Attrazione per tutti coloro che vogliano sperimentare nuovi sapori nel contesto dell’alta cucina.

Il “Terre Alte” è posizionato sulla panoramica collina di Longiano, sopra Gambettola a pochi minuti da Cesenatico. Grazie alle ampie vetrate si può ammirare la costa adriatica respirando la brezza proveniente dal mare.

Il nome “Terre Alte”, deriva dalla personale passione di Michele per il vino omonimo proveniente da Felluga. Nel tempo il legame tra queste due realtà si è stretto e occasionalmente presso il ristorante vengono proposte delle serate dedicate alla presentazione di queste cantine.

La filosofia del “Terre Alte” vede l’impiego di materie prime rigorosamente selezionate e accostamenti gourmet che le possano esaltare. Originariamente, il ristorante offriva un menù a base di pesce azzurro e di risorse del mare considerate umili. Ma il desiderio di fare felici gli ospiti ha indirizzato verso pesci nobili e pregiati, che quotidianamente Michele sceglie personalmente dal mercato ittico di Cesenatico e seleziona e acquista rigorosamente tra il miglior pescato offerto dal mare. Il rapporto con i fornitori abituali e di fiducia assicura una qualità costante e la freschezza quotidiana del prodotto.

A capitanare la cucina, sin dall’apertura, c’è lo chef Thomas Rivalta, artefice delle proposte gastronomiche e degli accostamenti, alcuni dei quali si stanno rivelando veri “evergreen”. A lui è affidata la lavorazione delle materia prime, sempre di alta qualità, rispettandone la natura ed esaltandone il valore e le caratteristiche.

Il menù presenta un’attenta scelta di antipasti crudi che vanno dalle ostriche, al plateou royale di frutti di mare – composto da ostriche, tartufi di mare, ricci, cappesante e canestrini – e da una altrettanto selezionata lista di antipasti caldi – tra cui canocchie, antipasti al vapore e catalana di crostacei.

 

Ristorante Terre Alte - Longiano - Cruditè

Anche i primi evidenziano la grande attenzione per la qualità, la ricerca e il dettaglio dei sapori, infatti vengono proposti piatti classici e non, tutti con un tocco di innovazione e creatività – la scelta va dalle lasagne alla gallinella di mare, ai tagliolini ai calamaretti, ai pollicioni di gamberi con burrata, al risotto rosso alla marinara.

Imperdibili, anche, i secondi che offrono la possibilità di gustare prodotti cucinati con tecniche differenti. Si va dalla cottura alla brace, al forno e al tradizionale fritto. Tutto arricchito da una nota di creatività ed estro dello chef, che ha portato alla proposta di fritti classici come quello di calamaretti o di paranza, fino ad arrivare al pesce dell’adriatico, agli spiedini di calamaretti, agli scampi al conero e alle mazzancolle al sale dolce di Cervia.

 

Ristorante Terre Alte - Longiano

 

Il menù è periodicamente aggiornato per rispettare la stagionalità e la reperibilità di prodotti che rispettino i criteri di qualità del “Terre Alte”. Le materie prime sono sempre di elevatissima qualità e il pescato proviene principalmente dal nostro mare. Per le preparazioni a crudo vengono naturalmente rispettate tutte le procedure di bonifica, a partire dal confezionamento sottovuoto e l’abbattimento a -20 gradi.

La passione di Michele per il mondo del vino ha dato vita ad una accurata selezione di etichette nazionali ed estere, per la maggior parte francesi. Che è possibile degustare anche al calice. Le carte sono organizzate per regione, per vitigno o per produttore. Il “Terre Alte” dispone, inoltre, di una carta per i vini biologici, biodinamici e naturali. Tra tanta ricchezza di prodotti, la scelta è agevolata dal prezioso consiglio dei sommelier disponibili durante la cena. E per gli amanti della birra, “Terre Alte” propone una pregiata Baladin del Piemonte.

La cucina raffinata, l’ambiente elegante, l’accuratezza del servizio, l’attenzione al cliente, la qualità del prodotto celebrano il piacere dello stare a tavola e la gioia del convivio e riescono a regale sensazioni ed emozioni che invitano a ritornare…


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Icona Romagna a Tavola