Appunti di degustazione: Casa Artusi – Forlimpopoli

Casa Artusi - Forlimpopoli

 

Oggi nel piatto tradizione o innovazione? Lo scopriremo presto! Il nostro “cronista de gusto” Simone ci porta a Forlimpopoli al Ristorante Casa Artusi, quindi le specialità saranno senza dubbio all’insegna della tradizione.

Ecco cosa ci ha raccontato.

Nel 2020 ricorre il bicentenario dalla nascita dell’illustre gastronomo a cui Forlimpopoli dette i natali, quindi facciamo tappa al Ristorante a lui intitolato: Casa Artusi.
Il  locale si trova nel centro storico di Forlimpopoli in un antico convento ristrutturato, all’interno dell’isolato della Chiesa dei Servi.
Il ristorante si sviluppa su due piani e dispone di quattro sale. Arredato in stile elegante e classico, può ospitare dalle 90 alle 120 persone garantendo comunque a tutti gli ospiti un’atmosfera intima con un tocco di sobria raffinatezza.

Naturalmente la cucina si ispira alla filosofia Artusiana, con piatti classici dall’impronta tradizionale. Massima la qualità delle materie prime, che seguono con attenzione la stagionalità dei prodotti. Si percepisce immediatamente il forte legame con il territorio e la tradizione, a partire dalla pasta fresca che è, infatti, preparata in casa e rigorosamente tirata al mattarello, mentre nel menù trova ampio spazio la valorizzazione delle ricette tipiche romagnole. Importante anche la carta dei vini con proposte non solo del nostro territorio, ma provenienti anche da tutta Italia ed Europa, con particolare attenzione per i vini naturali.

Il Ristorante Casa Artusi, aperto sia a pranzo sia a cena, oltre alla classica Carta delle vivande offre, a pranzo, dal lunedì al venerdì, anche un Menu a prezzo fisso. In aggiunta, la sera, si può  scegliere tra il servizio ristorante e l’osteria. Quest’ultima, propone un menu fisso a buffet a prezzi convenienti, per dare ad ogni ospite un trattamento su misura a seconda delle proprie esigenze.

All’arrivo siamo accolti dalla padrona di casa che cortesemente ci accompagna al nostro tavolo. L’ambiente è elegante e sobrio con tavoli rotondi ben distanziati tra loro.

A Casa Artusi meglio lasciarsi guidare nell’assaggio dei piatti. Ci viene infatti proposto il Menu degustazione a mano libera con piatti selezionati dallo chef in abbinamento a vini illustrati in modo meticoloso dal sommelier.

Iniziamo con un trittico di antipasti: Spalla di mora tagliata al coltello e prosciutto 24 mesi accompagnati dai diversi tipi di pane fatto in casa. Piatto di ottima qualità.

 

Spalla di mora tagliata al coltello e prosciutto 24 mesi - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

A seguire Purè di patate, topinambur con olio extravergine di oliva di Brisighella e pepe nero. Piatto molto delicato dal sapore ottimo.

 

Purè di patate, topinambur con olio extravergine di oliva di Brisighella e pepe nero - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

Come terzo antipasto viene servito un Sandwich con lingua alla scarlatta, salsa verde e cappuccio fermentato. Piatto dal sapore deciso che esalta la cottura ottimale della lingua.

 

Sandwich con lingua alla scarlatta, salsa verde e cappuccio fermentato - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

È arrivato il momento dei primi, quattro assaggi ognuno con la propria identità ben definita, rimanendo sempre nel solco della tradizione, ma con qualche vena di originalità che conferisce ai piatti quella personalità che li rende unici e rappresenta la firma dello chef Andrea.
Il primo è una Polenta bianca con erbette di campo a crudo e lumache con tartufo bianco appena grattugiato. Il profumo eccezionale del tartufo bianco inebria le nostre papille gustative rendendo il piatto delizioso.

 

Polenta bianca con erbette di campo a crudo e lumache con tartufo bianco appena grattugiato - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

A seguire Pasta e ceci con maltagliati fatti in casa, funghi misti e vongole dell’Adriatico. Piatto semplice ma eccezionale: i funghi misti garantiscono un sapore intenso alla pasta fatta rigorosamente in casa.

 

Pasta e ceci con maltagliati fatti in casa con funghi misti e vongole dell’Adriatico - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

Come terza proposta ci sono le Tagliatelle con ragù di trippa di vitello, piatto tradizionale della cucina romagnola altrettanto buono.

 

Tagliatelle con ragù di trippa di vitello - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

Per concludere i primi piatti chef Andrea ha preparato per noi il Risotto con le ossa, Parmigiano Reggiano  32 mesi affumicato e spalla di mora. Il sapore intenso del Parmigiano Reggiano affumicato rende questo piatto dal gusto deciso veramente eccezionale .

 

Risotto con le ossa, Parmigiano Reggiano  32 mesi affumicato e spalla di mora - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

Al Ristorante Casa Artusi lasciarsi guidare dallo chef nella degustazione è un’esperienza assolutamente da provare. Si passa da una sorpresa all’altra, in un tripudio di sapori a volte difficili da descrivere, ma che riescono a regalare autentiche emozioni!

Eccoci arrivati al secondo piatto. Chef Andrea ha preparato il Pollo disossato ripieno del compenso dei tortellini con erbette amare e sul fondo verza saltata in padella con uvetta e pinoli. Il pollo è ottimo e l’abbinamento è straordinario.

 

 

Come si conviene nei Ristoranti di un certo livello, prima di passare ai dolci veri e propri viene offerto il pre-desser. In questo caso  il loro Panettone, con crumble di mandorle e gianduia. Il panettone artigianale fatto da loro è veramente eccezionale!

 

Panettone, crumble di mandorle e gianduia - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

Concludiamo con un dessert dalla chiara reminiscenza rurale  “Al contadin non far saper”:  una Torta di pane bruno alla tedesca, formaggio di fossa, pere e noci.

 

Al contadin non far saper - Casa Artusi - Forlimpopoli

 

La nostra degustazione i conclude qui. Un’esperienza che rispecchia a pieno le nostre aspettative, piatti curati nel dettaglio, ottima la presentazione delle preparazioni come pure dei vini proposti in abbinamento.
Siamo stati coccolati da un servizio cordiale e preparato, da un sommelier competente ed attento in un ambiente sobrio e nel contempo elegante.

Complimenti alla sig.ra Venerina, allo Chef Andrea, a Ilaria e a tutto lo staff !

 

Simone Nucci


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER