Appunti di degustazione: La Svineria – Bertinoro

La Svineria - Bertinoro

 

Dalla costa alle colline, passando per borghi e città, i locali da visitare sono davvero tanti! Oggi il nostro “cronista del gusto” Simone ci porta ad assaggiare le specialità de La Svineria di Bertinoro.

Ecco cosa ci ha raccontato.

La Svineria è un locale situato in Piazza Guido del Duca, ingresso ideale per passeggiate nella zona storica di Bertinoro.
La location è accogliente, l’ambiente è confortevole e sullo sfondo vi è una parete con un’ampia e ricca selezione di vini del nostro territorio e non.

Ad accoglierci c’è Lorenzo, il proprietario che si mostra subito premuroso, cordiale e pronto a spiegarci tutte le caratteristiche delle diverse scelte del menu.  Modificato più volte (almeno 5 volte all’anno), in particolare ad ogni cambio di stagione, il menu presenta abbinamenti ricercati per soddisfare sia il gusto sia la vista.
La selezione di vini è talmente ampia che ci affidiamo a Lorenzo, il quale sceglie di abbinare un calice per ogni pasto, scelta super azzeccata!

Partiamo dagli antipastiCrostini salmone affumicato, robiola di Roccaverano e porcini” e “Battuta di fassona, nocciole tostate, tartufo nero e parmigiano”. I crostini veramente deliziosi e la Battuta di fassona qualcosa di indescrivibile al gusto, veramente ottimo l’abbinamento fa gioire le papille gustative.

 

Corstini ala salmone - La Svineria - Bertinoro

 

Battuta di fassona - La Svineria - Bertinoro

 

Lorenzo ci spiega come ogni piatto sia frutto di ricerca e della passione che viene investita in qualcosa di innovativo sia da parte sua che dello chef.
Si passa ai primi “Passatelli in brodo di porcini e tartufo nero” e “Cappellacci di zucca, formaggio di fossa e aglio nero” .

 

Passatelli in brodo di porcini e tartufo nero - La Svineria - Bertinoro

 

 

Cappellacci di zucca, formaggio di fossa e aglio nero - La Svineria - Bertinoro

 

I passatelli sono molto buoni e la consistenza è perfetta, raccolgono il sapore del brodo vegetale e del tartufo nero. I Cappellacci, piatto più semplice ma di una bontà unica con un ripieno strepitoso e con il formaggio di fossa che garantisce un’esplosione di gusto.

A questo punto arrivano i secondi “Stinco di agnello, sedano rapa e cicoria” e “Coniglio disossato, scarola, mandorle tostate e uvetta”.
Il coniglio è veramente ottimo, tenero e l’abbinamento è spettacolare. Lorenzo ci ha spiegato con dovizia di particolari come ottenere quel piatto così speciale. Non a caso è uno dei piatti che viene riproposto sempre nel menu del ristorante.

 

Stinco di agnello, sedano rapa e cicoria - La Svineria - Bertinoro

 

Coniglio disossato, scarola, mandorle tostate e uvetta - La Svineria - Bertinoro

 

Nonostante il nostro appetito fosse già stato soddisfatto abbiamo gustato questi piatti fino in fondo.

L’ultima coccola è arrivata con il dolce “Semifreddo al mascarpone, zucca speziata e amaretto” un mix di sapori a contrasto che vengono esaltati contemporaneamente.

 

Semifreddo al mascarpone, zucca speziata e amaretto - La Svineria - Bertinoro

I prezzi sono in linea con la qualità dei prodotti proposti. Il servizio è impeccabile e cordiale.
Non si poteva concludere diversamente una cena veramente ricercata e speciale come questa. Davvero complimenti a Lorenzo e allo chef Edoardo per la professionalità e la passione che mettono nel loro lavoro.

Torneremo sicuramente in questo a La Svineria, anzi… non vediamo l’ora!
E voi cosa aspettate?

Simone Nucci
[visitato il 6.11.2019]


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER