Appunti di degustazione: L’O Osteria Cucina & Cantina – Lugo

 

L'O Osteria Cucina & Cantina - Lugo

 

La Romagna è bella perché è varia! Alcuni luoghi sono sono in primo piano, altri bisogna conoscerli per poterli raggiungere ed apprezzare. Oggi la nostra “cronista del gusto” Alessandra ci porta a Berlicetto, località del comune di Lugo, al Ristorante L’O Osteria Cucina & Cantina.

Ecco cosa ci ha raccontato

Per trovare L’O Osteria Cucina & Cantina ci si deve inoltrare nella campagna, percorrendo le stradine che uniscono le varie frazioni della Bassa Lughese, fra cui Belricetto dov’è appunto il ristorante.

Questo locale, ricavato dalla ristrutturazione di una vecchia abitazione con annessa stalla, negli anni Novanta è stato il KU, pub molto frequentato della zona, poi trasformato in un ristorante messicano e infine rimasto chiuso a lungo.

Nel 2011 Chef Mirko Balestri lo ha rilevato e trasformato ne L’O Osteria Cucina & Cantina: un ristorantino veramente delizioso.
Quello che colpisce appena si entra è il candore della stanza, il bianco è ovunque: dalle pareti alle colonne originali della stalla, alle tovaglie. I pochi arredi di recupero in legno scuro inevitabilmente risaltano fra tanto chiarore, mentre il vecchio caminetto conferisce all’ambiente un aspetto romantico e un’aria più intima.

Il tavolo a noi riservato è proprio di fianco alla cucina, dalla quale esce subito per darci il benvenuto Mirko, che ci presenta i piatti del giorno proponendoci una piccola Orata cruda, Canocchie e Mazzancolle, acquistate direttamente dai pescatori al mattino a Porto Garibaldi. Mirko ha una tale passione nel parlare di ciò che prepara, che, sebbene non mangiamo crudità di mare, finiamo coll’accettare la sua proposta.

Nell’attesa degustiamo un calice di Rambela, bollicine del nostro territorio.
Arriva la prima portata e il piatto ci appare davvero ben presentato con quei piccoli germogli verdi, il sale nero di Cipro e il giallo del limone e dell’olio. Devo dire che sono ancora incredula: non solo ho assaggiato, ma addirittura apprezzato e finito la mia orata cruda, preparata in modo semplice, ma gustoso.

 

Carpaccio di Orata - L'O Osteria - Lugo

 

Su un letto di indivia, radicchio, pomodorini ciliegino e cipolla di Tropea Mirko ci serve le Canocchie pulite del carapace e condite con olio al basilico. Il sapore è delicato e la freschezza del pesce è netta.

 

Canocchie con indivia, radicchio, pomodorini ciliegino e cipolla di Tropea - L'O Osteria - Lugo

 

Dalla cucina intanto arriva un vociare allegro e tranquillo, qualcuno canta, ma l’insieme dei suoni che giunge al nostro tavolo non disturba.

I Passatelli asciutti sono ormai diventati un piatto abbastanza comune, ma non sempre facile da condire, soprattutto se a base di pesce. Quelli dell’O Osteria al sugo di canocchie sono veramente equilibrati, vi si sente il gusto del mare, che però lascia ben distinto il sapore degli stessi passatelli.
Ottimo anche l’abbinamento col Riesling, che Peter ci consiglia e che con Mirko gestisce la cantina molto ben assortita.

 

 

Il piatto successivo sono le Mazzancolle su un letto di erbe selvatiche saltate in padella con olio extra vergine e condite con sale di Maldon, Mirko ci confida di essere un appassionato estimatore e conoscitore dei vari tipi di sale da cucina.

 

Mazzancolle su un letto di erbe selvatiche - L'O Osteria Cucina & Cantina - Lugo

 

Tutta la cena è accompagnata da pane e focaccia caldi, preparati da Mirko, a cui si devono anche la pasta fresca e i dolci, che chiudono il pasto in un tris di specialità romagnole: Latte brulé, Zuppa inglese in tre colori e Torta di pane con amaretti e cioccolato.
Un calice di Passito di Moscato da uve venete è servito con i dessert e chiude degnamente la cena.

 

Tris di dolci - L'O Osteria - Lugo

Mirko Balestri, complimenti 10 e lode. A presto!

 

Alessandra F.

[visitato il 7.11.2019]


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER