Appunti di degustazione: Sale Grosso – Milano Marittima

Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

Nel 2002, all’ingresso di Milano Marittima, nasce Sale Grosso, un ristorante di pesce caratterizzato da un ambiente marinaro raffinato e moderno. La signora Leda e il compagno Maurizio mettono tutta la loro passione nell’offrire una ristorazione accogliente e di qualità. Dall’acquisto in prima persona di materie prime sceltissime e locali, al servizio di sala preciso e attento,  dalla mise en place semplice ed elegante, alla musica di sottofondo fino ad arrivare a dettagli come i segnaposto con aneddoti di personaggi famosi o storici sul vino e sul cibo.
Un ristorante in continua evoluzione, con voglia di rinnovare e innovare sia a livello estetico sia a livello di proposte culinarie che non sono mai scontate!

 

Aforismi Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

Durante la serata di degustazione ho avuto modo di conoscere alcuni dei fornitori del  Ristorante Sale Grosso, si tratta dell’Orto Zangàl di Cervia, che li fornisce di verdure biologiche e locali e anche di farina prodotta dal loro grano.
L’altra presenza importante della serata è stata quella di Leoni Conti in persona, titolare dell’affermata Cantina del faentino presente sul territorio fin dagli anni ‘50, che ha accompagnato tutti gli ospiti durante la serata con i suoi Resiliente, Anghingò, Impressione di Settembre ed Emozioni.

Quello che non ho potuto fare a meno di notare è che tutte queste persone hanno in comune una cosa: gli brillano gli occhi quando parlano del loro lavoro e riescono a trasmettere il loro amore per quello che fanno a chi li ascolta.

Il menù prevedeva “Pesce dell’Adriatico, il Cardo di Cervia e gli ortaggi di stagione”.
Sul tavolo ho potuto ammirare subito la presenza di pane, focaccia e grissini fatti in casa, ottima premessa!
Sono stata sorpresa subita dall’entratina “fuori menù”, un Filettino di branzino e quinoa entrambi cotti a bassa temperatura su maionese di crostacei, semplicissima e piena di gusto.

 

Filettino di branzino e quinoa su maionese di crostacei - Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

Sono arrivate poi delle Polpette croccanti di tonno, con verza cappuccio marinata e maionese alla senape antica: ho apprezzato il gusto leggermente pungente della verza marinata e della maionese alla senape abbinato al sapore più delicato della polpettina.

 

Polpette croccanti di tonno, con verza cappuccio marinata e maionese alla senape antica - Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

Nel piatto successivo ho potuto per la prima volta assaggiare il Cardo di Cervia, la cui nota caratteristica è la dolcezza perché giunge a maturazione interrato sotto la sabbia e perde quindi il retrogusto amaragnolo tipico del cardo. In questa preparazione è stato servito con una Triglia deliscata scottata con il suo fondo e cubetti di pane integrale crostinati fatti in casa.  Non ho potuto evitare di fare la “scarpetta” alla fine!

 

Triglia deliscata scottata con il suo fondo e cubetti di pane integrale - Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

Poi arrivano loro, i Paccheri trafilati al bronzo con il sugo di canocchie e frutti di mare: cottura perfettamente al dente, ottimo il sapore delle canocchie!

 

Paccheri trafilati al bronzo con il sugo di canocchie e frutti di mare - Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

Servono poi un Merluzzo cotto a bassa temperatura su vellutata di porro, olive taggiasche essiccate e croccante di riso nero. La vellutata di porro era davvero setosa e le “briciole” di olive taggiasche davano lo sprint al merluzzo, il croccante ha conferito l’equilibrio nel piatto a livello di consistenza.

 

Merluzzo cotto a bassa temperatura su vellutata di porro, olive taggiasche essiccate e croccante di riso nero - Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

Infine arriva lei: la Mela “scomposta”, un dessert rivisitato negli anni dagli chef che hanno lavorato al Sale Grosso. Ora viene proposta in quenelle con la consistenza di un sorbetto, servita con un gelato ai pinoli su quella che sembrava essere una crema inglese.
Ottima chiusura!

 

Mela “scomposta” - Ristorante Sale Grosso - Milano Marittima

 

La piccola brigata di cucina ha lavorato molto bene, mi è piaciuta la semplicità dei piatti, la modernità delle presentazioni, il gusto e gli abbinamenti di tutti i piatti.

Trovo che il Ristorante Sale Grosso sia l’equilibrio perfetto che cerco in un ristorante, senza troppa ostentazione, discreto e piacevole. Ottimo per una serata galante ma anche per uscite con amici a cui piace mangiar bene. Nel periodo invernale è aperto solo durante il week-end quindi meglio prenotare in anticipo.

Elisabetta


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER