Appunti di degustazione: Trattoria Al Forno – Lugo

 

Oggi siamo a Lugo, in provincia di Ravenna, qui la nostra “cronista del gusto” Alessandra ha visitato la Trattoria Al Forno.

Ecco cosa ci ha raccontato

La Trattoria Al Forno, si trova a San Lorenzo, frazione di Lugo, proprio sotto l’argine del fiume Santerno. In questa zona di aperta campagna, fatta di campi e stradine che uniscono le varie frazioni della bassa lughese, si trovano vari ristoranti che meritano di essere conosciuti.

Qui prima della guerra c’era un forno con alimentari (da qui il nome): un punto di ritrovo per chi attraversava il fiume con il traghetto e per i birocciai che legavano il cavallo al grande albero. Ancora oggi la secolare pianta svetta davanti alla trattoria.

Alla Trattoria Al Forno, è Eugenia – la titolare – a fare gli onori di casa da quando ha preso in mano le redini del locale perché mamma Fiorenza è andata in pensione.
La parola “casa” qui è veramente appropriata. Il ristorante, a gestione familiare, è stato inaugurato il primo aprile del 1987 proprio da mamma Fiorenza che, aiutata dai figli, ha saputo mantenere le tradizioni romagnole pur rimanendo al passo con i tempi.

Eugenia ci accoglie con un bel sorriso, gentile nei modi e molto solare. L’ambiente è rustico: colonne in pietra a vista, travi e soffitto in legno e qualche arredo antico. Il caminetto è acceso data la stagione e, alle pareti o come soprammobili, in bella mostra le ceramiche di Faenza. Il tutto è completato dalle classiche sedie impagliate. In tavola tovaglie candide con sopra una piantina fiorita, insomma l’ambiente accogliente, tipico delle cucine romagnole di una volta, quello che ti fa sentire a casa.

Ci accomodiamo a un tavolo accanto al caminetto e chiedo di farci assaggiare qualcosa di tipico.
Ci accordiamo per Crostini misti e un Bis di primi. Ordino del vino sfuso, perché anche questo fa parte di una buona trattoria, e infatti è ottimo tanto il Bianco, un frizzantino fresco ma morbido, che il rosso, un Sangiovese locale mediamente tannico.

 

Crostini misti - Trattoria al Forno - Lugo

 

Nell’attesa sbircio il menu: è veramente molto ben assortito, dalla Tagliatella al ragù e al Tartufo, ai Cappelletti e ai Passatelli in brodo, dal Castrato alle Uova al tegamino e ovviamente non manca la piadina. È un vero menu da trattoria romagnola.
Arrivano i nostri crostini, sono cinque di diversi tipi, di cui uno con tartufo, fatti con un pane croccante ma che si scioglie in bocca, tutti molto gustosi.

Per il bis di primi ci vengono serviti Cappelletti alla boscaiola, con asparagi e porcini: Eugenia ci dice di aver scelto questo condimento delicato per darci modo di assaporare bene il ripieno della pasta, che – ci tiene a puntualizzare – è preparato con Parmigiano Reggiano e mortadella come la tradizione vuole. Il sapore mi riporta infatti alla memoria i cappelletti di mia madre. L’altro primo sono Tagliatelle al tartufo, che dire… il tubero profumato fa la sua parte, ma la pasta tirata a mano dello spessore giusto, la delicatezza del condimento, che non necessita di altro formaggio, ne fanno un piatto così delizioso da chiedere il bis.

 

Bis di primi - Trattoria al Forno - Lugo

 

Per concludere un buon dessert: il Latte brûlé è uno dei classici ed è ottimo come tutto il resto. Anche questo, come tutte le pietanze del ristorante, viene preparato usando solo ingredienti di qualità e seguendo le ricette di famiglia.

 

Latte brulè - Trattoria al Forno - Lugo

 

Trattoria Al Forno: da consigliare!
Un grazie a Eugenia, Marta e staff per l’accoglienza e l’atmosfera familiare che hanno saputo creare.

Alessandra Folli


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER