La Caciotta ubriaca di Sangiovese o… Albana!

 

Caciotta Ubriaca| Caseificio Pascoli

Difficile non lasciarsi tentare dalle ricette del Caseificio Pascoli, un’attività storica con radici ben salde sul territorio, una sfida imprenditoriale portata avanti da una solida famiglia che continua a mettere a punto nuove delizie.

L’azienda, che ha sede a Savignano sul Rubicone, nel cuore della Romagna, è un punto di riferimento per ristoratori e tutti gli amanti dei prodotti genuini. Squaquerone di Romagna Dop e Formaggio di Fossa Dop sono le due punte di diamante del Caseificio Pascoli, che si caratterizza per la produzione di formaggi freschi e stagionati.
A questi due “principi” della tavola si affiancano però tantissime proposte e alcune stupiscono naturalmente per l’ottimo sapore e l’originalità. Un esempio? Anzi due, la caciotta ubriaca in Albana o in Sangiovese. Da alcuni anni questa produzione di nicchia sta riscuotendo ampio successo fra i palati più curiosi. “La caciotta viene affinata con il vino Sangiovese di Bertinoro o con una Albana sempre del territorio – spiega Annalisa Raduano, fra i titolari del Caseificio e nipote di uno dei fondatori, il cavaliere Michelino Raduano -. E’ una caciotta di pecora fatta con latte ovino e a volte mista, viene prodotta in caseificio, ha poi una prima stagionatura e successivamente viene affinata con il vino”.

Cosa colpisce di queste caciotte ubriache?
“Certamente il retrogusto di vino è presente e quella sposata con il Sangiovese ha un bel colore vinaccia intenso, quella con l’Albana è più giallina”.

Chi ha avuto l’idea?
“E’ sempre mia mamma l’artista di famiglia. Siamo fortemente legati al territorio e a quelle che sono le nostre tradizioni e quindi guardiamo alle nostre eccellenze locali. Inoltre abbiamo molti amici sommelier, ci si scambiano pareri e nascono le idee”.

Ci sono altre caciotte particolari?
“Assolutamente sì, produciamo anche quella con fieno di Romagna che ha un gusto erbaceo e un’altra sotto le foglie di noci. I nostri noci nascono sulle sponde del Rubicone e il sapore finale è molto differente da quello di una caciotta lavorata con foglie di noci ad esempio in Toscana. Un contadino raccoglie per noi le foglie, tutto è artigianale dalla A alla Z. Il sapore di questa caciotta è molto delicato”.

Qualità, creatività e amore per un lavoro, che è anche una storia familiare, vanno di pari passo, continuando a confermare il Caseificio Pascoli un’eccellenza della Romagna.

Info: il Caseificio Pascoli è a Savignano sul Rubicone, in via Rubicone Destra, 220


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER