Casa Spadoni a Faenza, l’enogastromonia a 360°

Casa Spadoni - Faenza

 

A due passi dall’imbocco autostradale di Faenza, si trova Casa Spadoni, luogo ideale per incontri d’affari, pranzi di lavoro o cene tra amici.

Un locale immenso, formato da 6 sale differenti, ognuna con una propria nota distintiva sia nell’arredamento come nello stile. La capienza è di 400 posti interni, e altrettanti esterni, nel giardino e a bordo piscina, location perfetta per cerimonie ed eventi.

Nell‘800 questa era una filanda di produzione della seta, diventata ora una elegante Locanda.
Tutto si trasforma, così nella ex stalla adesso c’è l’Osteria, nella quale la ristorazione mette al primo posto la qualità e la filiera corta.

La Locanda è un luogo di pace all’interno di un casale storico restaurato, dove ogni elemento racconta una sua storia. Dodici camere matrimoniali ed una singola con letto alla francese, ricercati pezzi di arredi d’epoca e una posizione geografica strategica sia per il viaggiatore affari sia per il turista più curioso e attento.

Al nostro arrivo siamo accolti da Andrea Spada, 1° sommelier d’ Italia nel 1994. Con alle spalle significative esperienze in grandi locali – dalla Frasca a Paolo Teverini – è approdato qui dopo aver aperto altre location di Casa Spadoni. In origine questo locale si chiamava Caucasa, in seguito denominato Casa Spadoni, proprio con l’idea di rendere questo un luogo speciale quanto casa propria.

La filosofia dei proprietari, Leonardo S. e Beatrice Bassi, che segue in prima persona questo locale come gli altri del gruppo sin dall’apertura nel 2016, è proporre una cucina “autarchica”, o per meglio dire con una buona autoproduzione delle materie prime.

Dal Molino Spadoni, che nasce nel lontano 1445, arrivano quindi le farine, e dall’azienda provengono pure i salumi, i formaggi, le verdure dell’orto e le carni come la mora romagnola. Tutte le materie prime della vera cucina romagnola tradizionale, ecco perché per scelta non trovate il pesce.
Nelle cucine di Casa Spadoni c’è posto per tutti i prodotti creati dal Molino Spadoni che, affidati alle sapienti mani dei loro cuochi, sotto la guida dell’executive Chef Marco Cavallucci, danno vita a pietanze superlative, tradizionali e creative, nel pieno rispetto delle materie prime e dei sapori delle eccellenze romagnole.

Paste tirate al matterello, con sfogline a vista, una bella griglia dove cuocere le fiorentine e tagli di carne bovina, il tutto abbinato ad una carta dei vini di 200 etichette nella quale la precedenza ovviamente è tributata alla Romagna e all’Italia in generale, dal Nord al Sud fino alla Sardegna. Andrea ama infatti andare a ricercare cantine insolite e di nicchia con prodotti di alta qualità.

Non mancano neppure i vini di produzione propria, provenienti dai vigneti della zona di Monte Zattaglia: un Metodo classico, una Bollicina, un Bianco fermo ed un Rosso, a questi vanno aggiunti gli Amari, i Rosoli e la China, creati secondo le ricette dell’illustre gastronomo Pellegrino Artusi.
Non ci sono problemi neppure per i celiaci, Casa Spadoni ha una linea di pasta gluten free con il proprio marchio, per venire incontro anche alle esigenze di chi soffre di intolleranze.

Ultima chicca, lo spaccio gastronomico nel quale acquistare prodotti come farine, pane, grissini e biscotti prodotti con le farine di Spadoni ed un’ampia gamma di salumi e formaggi di produzione propria.

Quest’estate, con l’allentamento delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, sono ripresi gli eventi a bordo piscina, serate di presentazioni di libri, con personaggi del mondo dell’arte e dello spettacolo.

A Casa Spadoni, per vivere l’enogastromonia a 360°!


Rimani aggiornato sulle Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER