Cento Capodanni in uno. La Romagna presenta le sue vacanze di Natale

Capodanno in Romagna

 

Da Rimini a Ferrara, la Romagna presenta tutti i suoi eventi
per offrire un unico grande cartellone da Natale a Capodanno capace di accontentare ogni gusto

Un programma di centinaia e centinaia di appuntamenti, che dura per tutte le vacanze, capace di accontentare ogni gusto e ogni interesse: grandi concerti di piazza dove saranno protagonisti nelle varie città nomi come Nek, i Maneskin, Enrico Ruggeri, Baby K. e Cheryl Porter, cultura in primo piano con mostre come quelle di Gustave Courbet a Ferrara e Ferdinando Scianna a Forlì, senza dimenticare tutta la ricca offerta romagnola legata al vivere bene- le terme, i parchi naturali, il mare d’inverno-, al buon cibo e alle tradizioni.

Visit Romagna ha scelto di fare le cose in grande per il Capodanno in Romagna del 2019, l’occasione in cui le Province di Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini si presentano ai turisti per la prima volta come un’unica grande meta.

Grazie a una nuova immagine coordinata e a un calendario che vuole superare i campanili per esaltare le caratteristiche di una terra che unisce nel segno dell’ospitalità, la Romagna sa essere forte sotto ogni aspetto dell’offerta turistica, dalla cultura al divertimento passando per il benessere e il cibo, perché capace di porsi come quattro territori, ciascuno con tesori turistici e identità proprie, che formano un mix di brand e prodotti distinti ma non distanti: Appennini e Riviera, le città d’arte e i grandi eventi di piazza, il silenzio della natura e le tradizioni più autentiche.

Un cambiamento che è partito da una profonda analisi delle proprie caratteristiche più distintive e dal confronto con le altre grandi destinazione turistiche nazionali e internazionali e si è concretizzato in un percorso che ha portato in dote anche il nome Visit Romagna e un nuovo marchio. Il logo è nato infatti dai valori universalmente conosciuti della Romagna, come l’ospitalità, la creatività, l’accoglienza e la passione, e si realizza in un grande abbraccio, a rappresentare i fil rouge che uniscono la Romagna: una firma autografa garanzia di identità, che si sviluppa dolce e rotonda, a raccontare una terra attraversata da alture e pianure e che si specchia nel mare. “Romagna, lo dici e sorridi”, come recita il claim del marchio per il mercato italiano.

A raccontare questo cambiamento, in una conferenza stampa in mattinata a Milano, l’assessore al Turismo della Regione Emilia-Romagna, Andrea Corsini, il presidente di Visit Romagna e sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, e un grande amico della Romagna come Linus, il direttore artistico di Radio Deejay.

“L’offerta della Romagna durante le vacanze di Natale non ha paragoni in Italia per qualità e quantità- spiega il Presidente Andrea Gnassi-. Il Capodanno in Romagna offre tutto quello che si può immaginare, e lo fa in una terra dove tutti sanno che si vive bene: la Romagna è sempre stata per definizione ‘la spiaggia d’Italia’, da oggi possiamo rivendicare di essere anche il Capodanno d’Italia”.

 

Tutti gli appuntamenti del Capodanno in Romagna sono sul sito www.capodannoinromagna.it e sull’app Capodanno in Romagna.

Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER