Consegna della Bandiera Città del Vino a Mercato Saraceno

Mercato Saraceno - Città del Vino

 

Giovedì 8 settembre 2022 alle ore 18,00 nel giardino dei tulipani in Piazza Montalti, in centro storico a Mercato Saraceno, alla presenza dell’Assessore Regionale al Turismo e Commercio Andrea Corsini, del Direttore Associazione Nazionale Città del Vino di Paolo Corbini e della coordinatrice Regionale Giorgia Mezzacqui , a tutte le cantine di Mercato Saraceno e a tutta la Giunta Comunale capitanata dal Sindaco Monica Rossi si terrà la cerimonia ufficiale della consegna della Bandiera MERCATO SARACENO CITTÀ DEL VINO.

Un momento molto importante per Mercato Saraceno, che certifica la forte connotazione enogastronomica della sua identità, al termine di un percorso condiviso tra l’Amministrazione Comunale e le cantine locali, che già da diversi anni si stanno distinguendo in Italia e all’estero per la qualità dei vini proposti e per il recupero e il rilancio del vitigno autoctono Famoso, da cui nasce un vino aromatico profondamente territoriale.
A rafforzare ulteriormente il legame tra il comune della Valle del Savio e una produzione vitivinicola di qualità è stato il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dello scorso 6 giugno, che ha identificato con il nome “Mercato Saraceno” la sottozona di produzione del Romagna Doc Sangiovese della fascia collinare cesenate, sottolineando la particolare vocazione enologica della zona.
Il turismo enogastronomico come volano per l’economia locale che se ben fatto e sviluppato è fonte di benessere per tutta la comunità , uno scambio e una vivacità di vitale importanza soprattutto per i piccoli paesi collinari. Vini di qualità e gastronomia come biglietto da visita e la consegna della Bandiera Mercato Saraceno Città del Vino non è un arrivo ma una partenza per progetti sempre più specifici e qualificati.

L’identità vitivinicola di Mercato Saraceno

Cinque cantine: Tenuta Casali, Tenuta Santa Lucia, Cantina Bartolini, Azienda Agricola Castello Monte Sasso e Cantine Braschi. 80 ettari vitati, tra cui spiccano i vigneti di Famoso, Sangiovese e Albana. Una coltivazione delle vigne e un lavoro di cantina che unisce una profonda conoscenza del territorio e una perizia artigianale dei vignaioli a moderne tecniche di vinificazione, che limitano i passaggi dal campo alla bottiglia per un prodotto più espressivo e più salubre.

Dal 2021 è anche in produzione un prodotto dolciario natalizio artigianale il Panettone al Famoso in collaborazione con forni e pasticcerie del territorio, un dolce che è stato venduto e mangiato in tutta Europa.

 


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER