Cosa ne pensate della piadina precotta e confezionata?

Chiosco piadina romagnola

 

L’altro giorno navigando sul web mi sono imbattuta in una classifica che mi ha lasciato un po’ perplessa.

Un pool di assaggiatori qualificato ha degustato un serie di piadine di due tipologie (Piadina Romagnola e Piadina Romagnola “alla riminese”), tutte senza conservanti, precotte, confezionate in atmosfera modificata o protettiva (ATM) per stabilire quale fosse la migliore. Si tratta di piadine distribuite in botteghe, locali, gdo in tutta Italia.

Non essendo esperta in materia ho voluto capire meglio che cosa fosse questo ATM. Ecco cosa ho scoperto. L’atmosfera modificata si ottiene sostituendo l’aria con una miscela di gas, e già qui ho iniziato a storcere il naso. Sono convinta che il progresso non vada ostacolato, ma la consapevolezza di quello che portiamo in tavola deve sempre essere al primo posto.

Continuando a leggere sono citati i gas utilizzati: principalmente ossigeno, azoto e anidride carbonica ma, in teoria, anche argon, elio e protossido di azoto. Si tratta di gas presenti nella direttiva europea sugli additivi e indicati come gas d’imballaggio e a seconda dell’alimento da conservare, la miscela di gas cambia.

Chissà che miscela si utilizzerà per la piadina… già la piadina, perché è da lì che sono partita.

Ora, senza voler aprire un dibatto, ma forse una piccola vena polemica c’è, mi chiedo e vi chiedo: invece di fare una classifica delle migliori piadine confezionate in ATM, scomodando una giuria di esperti con tanto di nome e titolo, non era meglio fare un giro in Romagna tra i nostri mitici Chioschi e assaggiare le piadine fatte al momento?

Per quanto buona possa essere una piadina confezionata, la vera piadina è solo quella preparata all’istante. Tutto ciò che viene conservato, anche con la tecnica più raffinata offerta dalle nuove tecnologie, inevitabilmente perde qualcosa. Se non altro la passione dell’azdora che l’ha preparata!

Sarò noiosa, le piadine non sono tutte uguali e non è possibile uniformarle ad uno standard. Chi vuole mangiare una piadina che possa fregiarsi del titolo “romagnola” o se la prepara da sè seguendo una delle ricette tradizionali o la viene a mangiare qui da noi!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER