Dall’antipasto al dolce… purché sia senza glutine

Marcello Ferrarini | Chef Gluten Free

 

Mangiare “sglutinato” con gusto è possibile. Il termine insolito è preso in prestito dal libro “Tutta un’altra Pasta” (Mondadori editore) di Marcello Ferrarini, noto come lo “chef gluten free”, specializzato appunto in cucina senza glutine.

Un mondo che conosce perfettamente essendo lo stesso Ferrarini celiaco. Per lui un punto di partenza e non un limite invalicabile: “Non mi piace chiamarci malati, bensì diversamente gourmet”, afferma con un contagioso sorriso.

Questo professionista, che vanta esperienze nella ristorazione, collaborazioni con aziende e riviste, oltre ad essere docente in scuole professionali, ha trasformato una passione in un lavoro attraverso cui diffonde un messaggio di fiducia e consapevolezza. E proprio a questo proposito racconta con orgoglio di essere il testimonial della trasmissione Senza glutine, con gusto per Gambero Rosso Channel (Sky 412): “il primo programma tv dedicato alla cucina gluten free, presento in 24 ricette una cucina diversa, sono puntate tutte da vedere”, evidenzia Marcello Ferrarini.

Come confrontarsi quindi con la celiachia?
“La celiachia è sì patologia ma è anche un’opportunità di conoscenza di gusti e di condivisione della tavola”.

Cosa significa mangiare senza glutine?
“Mangiare senza glutine non vuol dire rinunciare al gusto, alla bellezza e alla socializzazione. Oggi possiamo fare questo perché abbiamo tante opportunità anche grazie alle materie prime che sono state sviluppate in questi anni, tutte di eccellente qualità”.

Piatto di Marcello Ferrarini | Chef Gluten Free

 

Una ricetta semplice da preparare?
“Ad esempio in uno show cooking ho preparato ‘perle’, ovvero gnocchi piccolissimi, con un pesto verde alle erbe e agli odori, accompagnate con ricotta salata e una composta di fragole e frutti di bosco. Un piatto veloce, bello e funzionale”.

L’esperienza di Ferrarini è un bagaglio prezioso raccontato nel volume “Tutta un’altra Pasta”, un percorso personale che continua attraverso questo libro, fra ricordi e ricette. L’autore racconta di aver scoperto di essere celiaco grazie a una pastiglia di Maloox, unico rimedio al suo malessere quotidiano. Nella tasca dei suoi jeans c’era sempre una pillola, ma spesso finiva in lavatrice insieme ai pantaloni. La madre, stanca di lavare bucato e medicine, decide di prendergli un appuntamento dal medico e finalmente scopre la causa del suo disturbo. Grazie all’intuito materno la sua vita si rivoluziona completamente e questa pubblicazione è uno dei tanti tasselli di un cambiamento. In Tutta un’altra Pasta non mancano i consigli per le cene fra amici, le vacanze e i problemi quotidiani che solo un celiaco conosce.

Cuore del libro è il cibo e sfogliando le pagine si scoprono antipasti, pasta fresca e secca, risotti alternativi e pietanze con l’utilizzo di birra gluten free, si passa dagli pseudocereali ai panificati e alle farine naturalmente prive di glutine, per arrivare a dolcetti e dessert. Tutto ovviamente gluten free, “parola di chef celiaco”, come ama ricordare scherzando. Suggerimenti preziosi che lo stesso autore ha sperimentato in prima persona.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER