Direttamente in tavola dal libro dei ricordi: le frittelle di vitalba

Frittelle di vitalba

 

Non so quanti di voi abbiano utilizzato la vitalba in cucina. Personalmente mai. Però, se siete curiosi e volete adoperare questa erba spontanea, la stagione giusta è adesso, in primavera, quando i germogli sono teneri.

Come abbiamo ricordato altre volte, la cucina romagnola ha una consolidata abitudine nell’utilizzo delle erbe spontanee, un vero patrimonio di aromi e sapori genuini. Un tempo era molto comune, nella tradizione rurale, arricchire i piatti con questi ingredienti naturali, in particolare quando scarseggiava la carne. Dagli asparagi selvatici, alla borragine, dalle rosole, alla malva e all’ortica.

Negli antichi ricettari del Settecento abbondano le ricette di frittate, paste al forno e frittelle preparate con le erbe di campo.

Per tornare alla vitalba, si tratta di un rampicante assai comune nelle siepi e nei boschi che cresce spontaneamente lungo i tronchi di determinati alberi. Sono indicate al consumo alimentare esclusivamente le parti terminali più tenere che spuntano a primavera.
Ecco qui la ricette delle frittelle di vitalba.

Ingredienti

cime di vitalba
250 g di farina
1 uovo
1 spicchio di aglio a piacere
1 presa di lievito di birra
2 cucchiai di olio
50 g. di formaggio parmigiano
sale e pepe q. b.

 

Preparazione

Pulite le cime di vitalba dai filamenti più duri, lavatele e lessatele in acqua salata per circa dieci minuti. Scolatele e tagliuzzatele. In una ciotola versate la farina e diluitela con un poco di acqua dove avete sciolto il lievito di birra. Aggiungete l’olio, l’uovo, il parmigiano, un pizzico di sale, uno di pepe, mescolate bene ed unite le vitalbe, rimescolate, coprite e lasciate riposare per almeno un’ora.
A questo punto rimescolate il composto e prendetene delle cucchiaiate che farete friggere in olio bollente. Una volte cotte da entrambi i lati, disponetele su un piatto con la carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER