Formaggio di Fossa e Birre artigianali: un matrimonio riuscito!

Sfossabeer - Fornaggio di Fossa e Birre Artigianali

 

Ormai da alcuni anni si è rinnovato il rito della sfossatura estiva del Formaggio di Fossa Dop.
L’appuntamento è stato celebrato in maniera particolare a Perticara di Novafeltria, in provincia di Rimini, località nella quale il formaggio era stato infossato lo scorso aprile da Altavalmarecchia-Montefeltro nella Fossa dei Fratelli Fabbri per il gruppo TreValli Cooperlat.

Qui il 29 giugno si è tenuto l’evento SfossaBeer che ha visto l’abbinamento del Formaggio di Fossa di Sogliano Dop con birre artigianali del territorio Romagnolo e Marchigiano.

Dinanzi al folto pubblico di partecipanti, Raffale Papi, sommelier e presidente di AIS Pesaro, ha guidato questo innovativo matrimonio cibo-bevanda. Un abbinamento – a suo dire – fortunato quando nessuna delle due parti prevale sull’altra. Nell’abbinamento con la birra bisogna prestare attenzione in quanto il prodotto maltato può condurre a sensazioni gustative differenti. In un abbinamento ben riuscito, oltre ad esserci le giuste contrapposizioni tra grassezza e freschezza, untuosità e alcol, ci devono anche essere famiglie aromatiche comuni. Due i formaggi in assaggio, ognuno dei quali con sensazioni lattiche diverse e di conseguenza con un diverso abbinamento.
Due anche i Birrifici presenti: il ‘Birrificio Abusivo’ di San Marino e ‘La Cotta’ di Sassocorvaro (PU).

Raffaele Papi, che fa anche parte della commissione AIS nazionale sulla birra (su cui ha scritto un libro), ha apprezzato del Birrificio Abusivo l’abbinamento con la birra Weizen – Alta Fermentazione per la sua morbidezza, che racchiudeva tutta la complessità del formaggio, mentre del Birrificio “la Cotta” ha trovato molto piacevole l’abbinamento con la birra aromatizzata al sale.

Nell’ambito dell’evento, a cui hanno partecipato – per TreValli Cooperlat il presidente Paolo Fabiani, il dirigente Frediano Luconi, il brand manager Paolo Cesaretti – il presidente di Fattorie Marchigiane – Gianluigi Draghi – ha illustrato il nuovo progetto sperimentale sull’utilizzo delle trebbie di birra nell’alimentazione degli animali, in particolare per le mucche da latte. “Le trebbie di birra sono i principali scarti della produzione della birra – ha dichiarato Draghi – e sono ricche di proteine, particolarmente indicate per l’alimentazione dei ruminanti per l’elevato valore nutrizionale. Attraverso il progetto, di durata triennale, vorremmo studiare l’efficacia nella razione alimentare degli animali e i metodi con cui poter conservare nel tempo questo sottoprodotto, da scarto a risorsa

Un passo importante verso un’economia circolare con il minor numero di spechi, in cui un componente di scarto diventa alimento per gli animali e ritorna in circolo con il latte e non solo.

Durante l’evento i partecipanti hanno potuto assaggiare abbinamenti tra i diversi tipi di Formaggi di Fossa e le Birre artigianali, mentre al termine sono stati offerti in degustazione Passatelli asciutti con il formaggio di fossa, Crostate fatte in casa e un gelato al “Formaggio di Fossa e fichi caramellati” a cura della ‘Gelateria Il Castello’ di Rimini.

Una gradita occasione per apprezzare ancora una volta la qualità dei prodotti della nostra terra.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER