Sempre più prestigiosa la “Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio” AIS

Giornata Nazionale della Cultura del vino e dell'olio

 

Correva l’anno 2011: ne sono passati nove dalla prima edizione della “Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio” organizzata dall’Associazione Italiana Sommelier (AIS). Anno dopo anno si sono moltiplicati gli incontri in tutta la penisola, con l’individuazione da parte di ogni regione della location migliore per celebrare con esperti e produttori le peculiarità del territorio.
Saranno 20 le città che,  sabato 11 maggio 2019, ospiteranno l’evento patrocinato dalla RAI con la media partnership della Testata Giornalistica Regionale (TGR).
Questa edizione della Giornata è dedicata al “Turismo del Vino e dell’Olio”, un argomento di grande attualità, dal momento che il fenomeno registra una crescita costante e inarrestabile. Secondo i dati dello scorso anno, infatti, il Turismo del vino ha raggiunto nel nostro Paese un valore com-plessivo di 2,5 miliardi di euro, annoverando 14 milioni di accessi e procurando benefici all’intero settore.

Sempre attenta a promuovere iniziative che valorizzino al contempo luoghi e prodotti, con la Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio, l’AIS apre le porte di dimore prestigiose, scelte in base a un preciso legame con il mondo agricolo. Convegni, seminari e degustazioni, tutti ad accesso libero e gratuito, sono ospitati all’interno di edifici e siti archeologici di alto valore storico e artistico, permettendo di vivere l’assaggio del vino e dell’olio in una dimensione più ampia, fonte di storia e di ispirazione.

L’evento in Romagna

In Romagna e la giornata verrà celebrata a Forlì presso il Museo di San Domenico.

Al suo interno, avrà luogo il Convegno “La via Emilia da gustare”, legato al tema generale dell’enoturismo, a cui interverrano le Autorità Regionali e locali, esperti del settore e Professori universitari. Nel Museo saranno allestiti i banchi d’assaggio per evidenziare le specialità e le eccellenze del nostro territorio. L’idea, nata in Romagna, è di percorrere la via Emilia: partendo dai vigneti Imolesi affacciati sull’autodromo, toccando le colline di Faenza e di Forlì, salendo verso l’affascinante borgo di Bertinoro, sfociando poi nel cesenate lungo i pendii di Sarsina, Mercato Saraceno, per arrivare fino alle coste di Cattolica dopo una tappa nelle Coste riminesi.   Le eccellenze premiate dalla guida Emilia e Romagna da Bere e da mangiare saranno offerte in degustazione ai banchi d’assaggio accompagnate ai prodotti gastronomici del territorio. Saranno delegati AIS  a suggerire l’abbinamento gastronomico che meglio valorizzerà ogni prodotto.

Il complesso di San Domenico

Il complesso di San Domenico è costituito da una chiesa in parte priva del tetto e della facciata meridionale e da un chiostro chiuso e da un secondo chiostro aperto su un lato. L’impianto originario della chiesa, risalente al XIII secolo, aveva dimensioni inferiori rispetto a quella attuale. Durante il Rinascimento l’aula fu progressivamente allungata e ampliata con l’aggiunta di cappelle, fino a giungere alla situazione odierna, ce rispecchia la ristrutturazione completata nel 1704.

Informazioni e programma

TICKET D’INGRESSO:
12,00 (Soci AIS € 10,00)
Degustazione libera di vini
Prodotti in abbinamento
Calice e tasca porta calice
Per informazioni e contatti riguardo l’evento:
ROBERTO GIORGINI – Cell. 333 7148500
segreteria@aisromagna.it | www.aisromagna.it

PROGRAMMA

Scarica il file


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER