I Cardi in umido di Pellegrino Artusi… rivisitati

Cardi in umido

 

La saggezza popolare romagnola dice che i cardi vanno portati a tavola dopo il primo gelo, perché la loro qualità  è migliore. Per me le tradizioni popolari hanno ancora un valore importante, quindi dopo il freddo di questi giorni, è venuto il momento di cucinare un piatto con i cardi.

Vi proponiamo qui la ricetta dei Cardi in umido  (404) secondo Pellegrino Artusi, che proviamo a rivisitare al meglio per avere a disposizione una specialità da preparare con facilità.

“I cardoni, detti volgarmente gobbi, per la loro affinità coi carciofi, si possono cucinare come questi (ossia i come carciofi ndr), se non che, dopo aver nettati bene i cardoni dai filamenti di cui è intessuta la parte esterna, si deve dar loro metà cottura in acqua salata, gettandoli subito dopo nell’acqua fresca, onde non anneriscano. Tagliateli a pezzetti, infarinateli e quando l’olio comincia a bollire, buttateli giù e conditeli con sale e pepe. Le uova frullatele prima e aspettate di versarle quando i cardoni saranno rosolati da ambedue le parti. Il cardone è un erbaggio sano, di facile digestione, rinfrescante, poco nutritivo ed insipido; perciò è bene dargli molto condimento, come è indicato al n. 407. È poi tale la sua affinità coi carciofi, che sotterrando i fusti di quest’ultima pianta, quando non dà più frutti, si ottengono i così detti carducci”

Ecco qui la nostra versione.

Ingredienti per 4 persone:

500 grammi di cardi
olio
aglio
prezzemolo
succo di limone
un cucchiaio di farina
2 uova
2 cucchiai di salsa di pomodoro
sale qb
pepe qb

Preparazione

Dopo averli puliti accuratamente, è necessario far bollire i cardi in acqua acidulata con il succo di limone e un cucchiaio di farina. Questo aiuterà a mantenerli freschi e profumati. Potrete scolarli quando riuscite a infilzarli con i rebbi di una forchetta (30 – 40 minuti circa). Se li preferite più croccanti scolateli un poco al dente e completate la cottura nel tegame. Nel frattempo, mettete a soffriggere uno spicchio d’aglio con un filo d’olio d’oliva.

Infarinate i cardi e fateli rosolare  a da entrambi i lati. Sbattete le uova e le aggiustatele con il sale e il pepe. Quando i cardi sono rosolati aggiungete la salsa di pomodoro e mescolate bene. Completate il piatto versando nella padella le uova e un trito di prezzemolo. Ancora qualche minuto per la cottura dell’uovo ed il piatto è pronto.
 


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER