Il Pancotto: una ricetta semplice e saporita per ricordare i tempi andati

Pancotto

 

Nel periodo delle feste in ogni nostra cucina è quasi come essere a “Masterchef”. Fra cappelletti, arrosti, cotechini e altre ricette della tradizione, l’impegno è al massimo per fare bella figura con parenti e amici. Ora, però è venuto il momento di  tirare un respiro di sollievo con una ricetta più semplice. Abbiamo scelto per voi il Pancotto, una piatto che mostra come spesso la semplicità non abbia nulla da invidiare e preparazioni più elaborate.

Il Pancotto è un piatto tipico della cucina povera, anzi, poverissima. Pochi ingredienti, economici e facili da reperire, per comporre questa delizia casalinga.  Storicamente è proprio legato ai periodi successivi alle feste… quando si era già speso tutto!

Poiché si tratta di una ricetta soggetta a molte variazioni, avrete l’opportunità di sbizzarrirvi. Potete infatti “adattare” il Pancotto a piacere, secondo i vostri gusti. Prosciutto, lardo, strutto erano ingredienti usati per insaporirlo. Presentiamo qui una versione “classica”, con l’aggiunta di uovo e burro come si usa nel modenese.

Ecco seguito la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

300 gr. di pane duro tagliato a pezzettini
parmigiano
acqua
olio
sale, pepe
uovo (facoltativo)
burro (facoltativo)

Preparazione:

Come prima cosa bisogna far bollire il pane in acqua salata per 30 minuti. A questo punto basta scolare, per poi aggiungere olio a crudo e parmigiano.
Per insaporirlo ulteriormente, come si usa nel modenese, potete aggiungere un uovo sbattuto a caldo e una noce di burro. Infine, condite con sale e pepe a piacere. Come alternativa potrete impiegare un’ampia varietà di ingredienti. Verdure o prodotti di carne si adattano egualmente bene ad insaporire il Pancotto.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER