Il pane di Maiolo conquista l’EXPO

Pane di Maiolo

Il Montefeltro sbarca all’Expo di Milano 2015 e lo fa con un ‘ambasciatore’ davvero prelibato: il pane di Maiolo. E’ proprio questo prodotto artigianale, proveniente dal piccolo borgo dell’alta Valmarecchia in provincia di Rimini, uno dei protagonisti all’edizione Expo 2015, fino al 31 ottobre 2015.
“Anche il nostro pane _ fa sapere il consigliere delegato al turismo del comune di Maiolo, Leonardo Sacchetta _ grazie all’associazione Città del Pane che si è aggiudicata uno spazio espositivo nella città lombarda, i visitatori avranno modo di degustare la fragranza del pane e anche della ‘spianata’ (da tutti conosciuti come foccaccia, condita con sale e rosmarino) nello scenario della Cascina Triulza”.

Cascina Triulza, è uno degli spazi più grandi di Expo: circa 8.000 mq. Si tratta di un’antica costruzione, un pezzo del patrimonio storico già presente all’interno del sito espositivo che riporta alla sua origine contadina e agricola, ed è proprio in questo contesto rurale che l’associazione Città del Pane e quindi il Pane di Maiolo sono protagonisti.

“Come Amministrazione comunale _ dichiara ancora Sacchetta _ completiamo l’offerta dell’Expo con progetti su tutto il ciclo del pane, dal campo con la semina delle antiche varietà, alla macinatura in un vecchio mulino alla cottura negli antichi forni di Maiolo. Il seme, la terra, il raccolto, la preparazione e la cottura del pane fatto con sapienza, da mani che amano i luoghi dove lavorano, fa vivere a chi degusta il nostro pane, sensazioni di un cibo ancora sano, fatto con amore e rispetto per la natura.”.

Già nelle prime settimane di apertura dell’Expo, Maiolo ha registrato un’ottima affluenza di pubblico presso lo stand allestito da Comune e Pro Loco.

Ma il successo del pane di Maiolo non finisce qui. La voglia di tramandare ed insegnare alle future generazioni l’antica usanza di produrre solo cose buone, ha spinto oggi il Comune a creare,  nel paese di Maiolo, un vero e proprio laboratorio, dedicato alle scuole. A bimbi e ragazzi viene infatti insegnato come panificare. Sono le loro mani a preparare l’impasto, che viene poi cotto nel forno a legna e degustato. Da non dimenticare il Museo del pane, inaugurato poco più di un anno fa e, a fine giugno di ogni anno,  la tradizionale Festa del Pane che si svolge sempre nel piccolo paesino collinare.

Per maggiori informazioni: www.comune.maiolo.rn.it


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER