Il Sale Dolce di Cervia e le sue mille sfaccettature

Sale Dolce di Cervia

 

Come di consueto, in settembre, avrà luogo “Sapore di sale” l’annuale manifestazione dedicata a questo prezioso prodotto non a caso definito ” l’oro bianco” di Cervia. La vita e la storia di questo antico borgo marinaro sono intimamente legate al sale e alle sue saline, le più piccole e più a settentrione di tutta la nostra penisola.

Parlando di Cervia e del suo sale, la giornalista professionista e scrittrice, Letizia Magnani, ha dedicato, nel corso del tempo, alcune pubblicazioni proprio a questo tema. Essendo da alcuni anni anche responsabile dell’Ufficio Stampa del Parco della Salina il suo è un punto di osservazione privilegiato dal quale vedere da vicino la storia recente e le prospettive future.

Il primo libro da lei scritto – Dolce come il Sale – racconta la storia del sale di Cervia e degli altri sali aromatici e di come la Salina sia ancora oggi uno dei centri della vita cittadina, soffermandosi infine sulla Società del Parco della Salina e su come questa istituzione sia riuscita a mantenere e preservare un ecosistema lacustre di tale rilevanza.

Nell’altra pubblicazione a tema – In cucina con il Sale Dolce, edita nel 2015 – si racconta, tramite “l’arte delle mani”, la nostra tradizione culinaria nell’utilizzo del sale in cucina, in questo caso, il Sale Dolce naturalmente.

Un libro ricco di immagini, emozioni e sapori: la tradizione riletta con gli occhi di 13 grandi cuochi, che sanno unire sapienza, creatività, tecnica e cuore in cucina, con risultati da stelle Michelin. Dalla responsabile dei corsi di cucina di Casa Artusi, Carla Brigliadori, che mostra la ricetta della piadina e svela qualche segreto di Pellegrino Artusi, ad altri 12 cuochi, a ognuno dei quali sono state chieste tre ricette: una con il sale dolce di Cervia, una con uno dei sali aromatici (prodotti sempre dalle saline di Cervia) e una ricetta con la Mattonella dello chef al sale dolce di Cervia. Un viaggio, anche grazie alle fotografie, per scoprire gli usi sorprendenti del sale dolce di Cervia.

I libri sono in vendita anche presso “Musa”Il Museo del Sale – nel quale dal 24 agosto è inoltre possibile visitare la mostra fotografica allestita con le immagini che Francesco Tumminello, avvocato di professione, ma artista dello scatto, dedica al Sale e alle Saline. Si tratta di foto in bianco e nero dal sapore retrò nelle quali l’obbiettivo riesce a fissare il dettaglio che solitamente l’occhio non riesce a cogliere.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER