La Svineria a Bertinoro, dove si entra Clienti e si esce Amici

La Svineria - Bertinoro

La Svineria è un locale situato in Piazza Guido del Duca, ingresso ideale per una passeggiata nella zona storica di Bertinoro. Siamo venuti qui per farci raccontare da Lorenzo, il padrone di casa, com’è nato questo locale.

Aperta nel 2015, per i primi 5 anni La Svineria di Bertinoro è stata in continuo divenire. Lorenzo l’ha costruita seguendo la sua idea di ristorazione. Quello che più gli importa è far star bene il Cliente, con buon cibo e buon vino ma soprattutto instaurare una relazione essere amici. Il Cliente che frequenta La Svineria deve poter vivere momenti piacevoli, questo è un salotto dove stare tranquilli, sereni e rilassati ed ogni cosa deve contribuire: dalle luci all’ambiente piacevole, dalla musica, all’apparecchiatura curata per arrivare alla cortesia del personale di servizio.

Su questa filosofia si poggia tutto il resto a partire dalla cucina, per arrivare alla scelta dei vini.
Il Menù cambia 4 / 5 volte l’anno. C’è un menu estivo, uno primaverile, uno autunnale e due menù invernali. Il primo rientra nel periodo delle feste ed è quello più ricco di tutto l’anno mentre l’altro conduce fino a alla primavera. Per fare un esempio di piatto ricco Lorenzo cita il Cappelletto ripieno di foie gras e tartufo nero servito su brodo di gallina che non può mancare nel periodo delle feste.
C’è poi tutta un’arte per preparare il brodo e per chiarificarlo, una tecnica originale messa a punto negli anni che restituisce nel piatto un brodo assolutamente cristallino, ma con un sapore senza uguali e soprattutto di facile digestione.

Ci sono anche alcuni piatti evergreen, che sono richiesti in qualsiasi stagione e non possono mai mancare: uno di questi è il Crostino con lardo di mora e miele piccante oppure i Friggitelli gratinati con caprino e pancetta. Anche il brodo di porcini c’è sempre. Si tratta di un brodo vegetale molto molto ricco a cui sono poi aggiunti i porcini secchi, come se fosse un’infusione ed infine viene filtrato, per dar ottenere un liquido completamente limpido nel quale resti solo la squisitezza del sapore. Altro piatto davvero apprezzato, sempre in carta, è la Faraona al tartufo nero cotta sottovuoto a bassa temperatura. Ogni parte – petto, coscia ed ali – ha un suo tempo di cottura. Poi il piatto viene finito con la rosolatura in forno e servita con spuma di patate.

Da quanto detto potete capire la cura ed il tempo dedicato ad ogni piatto per ottenere il risultato migliore. A La Svineria potrete dunque gustare piatti che rimangono nel solco della tradizione romagnola, preparati con materie prime di alta qualità, in un mix di sapori e colori a volte inusuali ma mai banali.

La stessa cura e attenzione è dedicata alla scelta dei vini che segue anch’essa la stagionalità.
Si tratta di una carta dei vini con circa 100 etichette, che predilige i rossi con più del doppio delle referenze rispetto a vino bianco e bollicine. La carta dei vini varia due volte l’anno per seguire le richieste dei Clienti che durante la stagione calda prediligono i bianchi e le bollicine.

Lorenzo ci spiega con orgoglio e competenza che cambiando la carta dei vini, riesce a fare una scelta diversa anche per quanto riguarda i rossi. In estate la lista contiene meno vini in botte e più vini veloci, immediati e freschi soprattutto da servire alla temperatura adeguata. Non avendo una selezione amplissima riesce a tenere tutte le etichette nella cantinetta a temperatura.

Per capire il suo amore per il vino bisogna sapere che Lorenzo è stato per quasi 5 anni direttore di sala alla Cà de Bè sempre a Bertinoro e qui ha avuto modo di conoscere la maggior parte della produzione romagnola. Ci racconta che ha anche frequentato i corsi di sommelier fino al secondo livello ma non gli piace avere un approccio didattico al mondo del vino, preferisce la parte più giocosa… proprio come il nome del suo locale La Svineria. Deriva da svinare, ossia mettere il vino in bottiglia, però include anche il lato più ludico e piacevole, quello che va un po’ fuori dalle righe.

Per finire Lorenzo ci racconta che, al momento del lockdown, il locale stava vivendo il suo periodo migliore e, quando hanno riaperto, la Clientela ha premiato tutti gli sforzi fatti in passato, tornando anche più numerosa di prima dando così lo spunto per alzare ancora il livello di qualità offerta.

La Svineria di Bertinoro è sicuramente un locale dove stare bene sotto tutti i punti di vista.


Rimani aggiornato sulle Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER