La Vigilia di Natale in Romagna: fra ricette e leggende

Brodetto di pesce

 

La Vigilia di Natale è per tradizione il giorno in cui si mangia il pesce. In pochi però sono in grado di spiegare questa tradizione, che pure è ampiamente diffusa anche oltre i confini della Romagna. Portiamo dunque l’orologio indietro nel tempo per raccontare la storia del “mangiar magro la Vigilia”.

Poiché il Natale è, nel calendario cristiano, uno dei momenti più sacri dell’anno, il richiamo a un consumo alimentare modesto e moderato nel giorno precedente alla nascita di Cristo è in primo luogo un segno di rispetto e devozione. In secondo luogo, riflette fedelmente la mentalità cristiana: rinunciare nel presente per avere di più in futuro.

Più in generale, la carne era nei tempi antichi il cibo di festa per eccellenza. In Romagna, la Vigilia era prassi digiunare o sostituire il digiuno con una cena “di magro”: ovvero il pesce. L’importante era non consumare carne.

Anche al giorno d’oggi, quando la carne ormai non si può più definire un bene di lusso, la tradizione viene ampiamente rispettata, e non solo per motivi religiosi. Il rito di mangiare pesce alla Vigilia si è anzi trasformato in molti casi in un’occasione per essere ancora più golosi.

Ed ecco allora che le azdore, già qualche generazione fa, portavano in tavola (quando se lo potevano permettere) i frutti prelibati dell’Adriatico: calamari, baccalà, cozze, vongole (servite con la pasta) e pesce arrostito, tra cui cernia o dentice. Ma non mancano mazzole, scorfano, seppie, sogliole e pregiate canocchie, servite su una base di olio, aglio, cipolla, vino e pepe.

Da non dimenticare il buon vecchio brodetto che, nato come piatto povero dei pescatori dell’Adriatico, da servire insieme a del pane abbrustolito, risulta oggi tra i piatti di pesce più gustosi che ci sia.

Ma se sulla scelta di consumare carne o pesce si può chiudere un occhio, c’è una regola che va rispettata in maniera assolutamente vincolante:  i regali si aprono rigorosamente allo scoccare della mezzanotte e non prima.

Buona Vigilia a tutti dalla Redazione!


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER