Luca Gardini: ecco i migliori vini italiani del 2022 secondo “The Wine Killer”.

Nativo di Cervia, classe 1981, Luca Gardini è il plurimpremiato sommelier, critico e “assaggiatore” noto sul web – e non solo – col nickname “The Wine Killer”: in un’ opera magistrale di diffusione di conoscenze e di esperienza sul campo, svolta via social e tramite portale www.lucagardini.com, Luca Gardini ci conduce in un viaggio di gusto ed emozioni in giro per l’ Italia e per il mondo.

 

Luca Gardini

 

“Wine killer” perché Gardini è capace di riconoscere un vino “alla cieca”: un olfatto ed un palato che sono forse irraggiungibili in termini di sensibilità e di raffinatezza e come si legge in un’ intervista rilasciata a Vanity Fair lui stesso ammette: “Ho grande memoria olfattiva. E istinto: un vino lo capisci nei primi 30 secondi, quelli che ci stanno a pensare tre ore stanno brancolando. Poi ci vuole
fortuna».

Ma tornando alla storia di Luca Gardini, che è davvero un “idolo” nel mondo del vino e della degustazione, sappiamo di lui che oltre ad essere un talento “illuminato” in questo campo, è anche figlio d’arte. La storia personale incide sempre. E in questo caso, non deve essere una coincidenza il fatto che Gardini senior sia stato Miglior sommelier in Italia nel 1993. Luca lo diventa appena 11 anni dopo e non esiterà molto più tardi ad essere eletto Miglior sommelier d’Europa, poi Ambasciatore del metodo classico italiano e (perché no?) nel 2010 Miglior sommelier del mondo, nella competizione della WSA (Worldwide Sommelier Association) a Santo Domingo dove a soli 29 anni ha dimostrato tutte le sue doti, sbaragliando 14 professionisti provenienti da ogni parte del mondo. E infine, per i successi ed i traguardi raggiunti, è nominato Cavaliere dell’Ordine Al Merito della Repubblica Italiana. Quest’ anno ha invece ricevuto il prestigiosissimo riconoscimento dalla rivista Tastingbook.com, aggiudicandosi il premio Bmw – Best Italy Wine Critic of the World2022. Che dire? Un mito.

Una storia fatta sì, di passione, di competenza e di immenso talento, ma anche e soprattutto di esperienza e di studio sfrenato. Luca Gardini comincia da adolescente a farsi le ossa nel famosissimo ristorante “Enoteca Pinchiorri” di Firenze, con cantina considerata tra le
prime al mondo e in seguito ha iniziato la collaborazione con lo Chef Carlo Cracco nel noto ristorante di Milano, durata fino al 2011. A d oggi grande e poliedrico comunicatore enoico, collaboratore per riviste e quotidiani, opinionista in eventi e manifestazioni, si fa
portavoce del Mondo del Vino in Italia e nel mondo . Ecco che dunque con Andrea Grignaffini della rivista “Spirito di Vino” ha ideato i Best Italian Wine Awards : i 50 migliori vini italiani (elenco tratto da Forbes) .

  • Brunello di Montalcino Riserva Cerretalto 2016 Casanova di Neri
  • Brunello di Montalcino Riserva La Mannella 2016 Cortonesi
  • Brunello di Montalcino Riserva 2016 Canalicchio di Sopra
  • Brunello di Montalcino 2017 Le Potazzine
  • Brunello di Montalcino Vigna Colombaiolo 2017 Tassi
  • Brunello di Montalcino Riserva Mercatale 2016 Ridolfi
  • Brunello di Montalcino Riserva 2016 Capanna
  • Barolo Monvigliero 2018 G.B. Burlotto
  • Barolo Ester Canale Particella 251p dell’antica Vigna Rionda 2018 Giovanni Rosso
  • Barolo Riserva Vigna Elena 2016 Elvio Cogno
  • Barolo San Rocco 2018 Azelia
  • Barolo Cerequio 2018 Boroli
  • Barbaresco Cascina Crosa 2018 Pasquale Pelissero
  • Barbaresco Fausoni 2019 Sottimano
  • Toscana Saffredi 2020 Fattoria Le Pupille
  • Venezia Giulia Malvasia Collezione di Famiglia 2021 Ronco Dei Tassi
  • Franciacorta Dosaggio Zero Cabochon Doppiozero Monte Rossa
  • Franciacorta Pas Dosé Grande Cuvée Alma Bellavista
  • Toscana Oreno 2020 Tenuta Sette Ponti
  • Val d’Arno di Sopra Merlot Vigna Galatrona 2020 Petrolo
  • Trebbiano d’Abruzzo Fosso Cancelli 2020 Ciavolich
  • Etna Bianco Doc Zottorinotto 2020 Tornatore
  • Terre Siciliane Igt Salealto 2019 Cusumano
  • Alto Adige Chardonnay Riserva Troy 2018 Cantina Tramin
  • Toscana Petra 2018
  • Alto Adige Pinot Nero Ludwig Barth Von Barthenau Vigna Roccolo 2017 Hofstatter
  • Costa d’Amalfi Furore Bianco Fiorduva 2019 Marisa Cuomo
  • Aglianico del Vulture Sceg 2019 Elena Fucci
  • Vermentino di Gallura Superiore Fiore del Sasso 2020 La Contralta
  • Sicilia Saia 2019 Feudo Maccari
  • Chianti Classico 2020 Castello di Albola
  • Vigneti delle Dolomiti San Leonardo 2017
  • Chianti Classico Gran Selezione Badiòla 2019 Mazzei – Castello di Fonterutoli
  • Chianti Classico Riserva 2019 Volpaia
  • Toscana Migliorè 2018 Vallepicciola
  • Venezia Giulia Ribolla Gialla 2018 Paraschos
  • Toscana Sassoalloro Oro 2020 Tenuta Castello di Montepò
  • Toscana Solengo 2020 Argiano
  • Marsala Vergine Riserva 2008 Florio
  • Paestum Fiano Pian di Stio 2021 San Salvatore
  • Alghero Cabernet Riserva Marchese di Villamarina 2016 Sella & Mosca
  • Toscana Rosso I Sodi di San Niccolò 2018 Castellare di Castellina
  • Vino Nobile di Montepulciano 2019 Cantine De’ Ricci
  • Bolgheri Doc Sassicaia 2019 Tenuta San Guido
  • Toscana Rosato A 2021 Fattoria Aldobrandesca
  • Amarone Della Valpolicella Riserva Lilium Est 2012 Tenuta Sant’Antonio
  • Toscana La Pineta 2020 Podere Monastero
  • Franciacorta Dosage Zero Vintage Collection 2017 Ca’ del Bosco
  • Valdobbiadene Prosecco Superiore Tridik Quota 430 Colesel
  • Rocca d’Orcia Villaggio 2020 Podere Forte

Giulia Tellerini

Foto  in copertina di Luca Gardini tratta dal sito https://gardininotes.com/


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER