Lumen Malatesta: la più suggestiva delle visite alla Rocca Malatestiana di Cesena

Rocca Malatestiana Cesena

Tra le varie notizie che sono giunte in nostro possesso ce n’è una che vorremmo sicuramente condividere con voi. Sabato 11 agosto alle avrà luogo Lumen Malatesta, un’esperienza narrativa e esplorativa con lanterne alla Rocca Malatestiana di Cesena, ospiti del Gruppo Astrofili Cesenati.

Si tratta di un percorso a lume di lanterna alla scoperta di una Fortezza in chiaroscuro, ascoltando le voci del passato, esplorando gli spazi del presente. Fra letture, visioni e racconti, si attraversano l’interno e l’intorno di passaggi inediti ricchi di fascino.
Si narra della Rocca Vecchia e delle eroiche gesta di Cia degli Ordelaffi, donna combattente che guidò la resistenza alle truppe papali del Cardinale Albornoz. Di come ha preso forma la Rocca Nuova, Malatestiana in primis, Pontificia poi.

Di Leonardo Da Vinci e del suo soggiorno cesenate, dell’incarico ricevuto dal Borgia di ispezionare e revisionare le fortificazioni della città e migliorarne le difese. Dell’ingresso trionfale di Napoleone da Porta Fiume, della trasformazione della Rocca in un carcere e del maggio cesenate. E un’incursione infine nella storia contemporanea, con l’assalto alla Rocca e la liberazione dei partigiani nel secondo conflitto mondiale.

Infine grazie alla collaborazione con il Gruppo Astrofili Cesenati si andrà alla scoperta degli spalti panoramici, il livello più alto e affascinante della Fortezza. Sposteremo il nostro sguardo verso l’alto per seguire i movimenti e le traiettorie della volta celeste.

INFORMAZIONI PRATICHE:
Per partecipare al percorso è obbligatoria la prenotazione e vi invitiamo a effettuarla per tempo perché i posti disponibili sono limitati.

Il percorso è per adulti.
Si svolgono tre turni consecutivi, ciascuno in partenza alle ore 21.00, 22.00 e 23.00. Occorre presentarsi 10 minuti prima dell’orario di partenza.
durata: 35/40 min.
costo: 6 euro a persona
prenotazioni:
telefonando allo 054722409
tramite sms al 3477748822
L’iniziativa rientra nel calendario italiano dell’Anno Europeo – “Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro”
è sostenuta da Regione Emilia Romagna e Camac srl
www.annoeuropeo2018.beniculturali.it
https://europa.eu/cultural-heritage/