Manfrigoli o Pasta battuta alle vongole nostrane

Manfrigoli con le vongole nostrane
Immagine Maurizio Franzosi per Mema Studio: www.memastudio.com

 

La cucina Romagnola affonda le radici in una sapienza antica e si presta ad una serie infinita di varianti in grado di esaltare i prodotti della nostra terra. Sono spesso piatti semplici e gustosi che appartengono alle nostre origini culinarie. In particolare le ricette della cucina povera marinara, nella loro semplicità, riescono a essere spesso l‘unione perfetta tra i prodotti del mare e le nostre tradizioni rurali.

Oggi in tavola i Manfrigoli o Pasta battuta alle vongole nostrane

Ingredienti per 4 persone

Per i manfrigoli
300 g di farina
3 uova

Per il condimento
500 g di vongole nostrane (al puràzi)
40 g di pomodorini
una manciata di prezzemolo tritato
1 bicchiere di trebbiano
1 spicchio di aglio
olio EVO
sale e pepe q.b.

 

Preparazione

Come prima cosa preparare i manfrigoli o pasta battuta che dir di voglia.
Impastare la farina con le uova come per fare la foglia, formate un pane ben sodo, tagliatelo a fette piuttosto grosse e lasciatele asciugare bene. Tritate le fette con la lunetta fino a ridurle in in piccoli granellini, sparpagliatele sulla spianatoia e lasciatele asciugare ancora.

In una padella capiente scaldate l’aglio con l’olio EVO, aggiungere le vongole ed aspettare che si aprano. A questo punto aggiungere i pomodorini tagliati a spicchi, aggiustare sale e pepe, secondo i gusti, e coprite con un coperchio lasciando il fuoco medio per far appassire i pomodorini. Sfumare poi con il vino bianco ed aggiungere i monfettini portando a cottura. Il fondo di cottura non deve risultare troppo asciutto, quindi nel caso fosse necessario, aggiungete un poco di acqua calda con un mestolo. Impiattate e spolverate con il prezzemolo tritato.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER