Nel Museo Casa Pascoli si “nasconde” un dolce biscotto “Du”

Biscotto Du creato in memoria di Giovanni Pascoli

Quando si pensa alla Romagna come non ricordare il poeta Giovanni Pascoli che con le sue poesie ha accompagnato gli anni scolastici di noi tutti? Forse qualcuno non ama ricordare quel periodo, chi invece vi è rimasto affezionato, può programmare una visita al Museo Casa Pascoli di San Mauro, la cittadina che, come ben saprete, gli dette i natali.

La casa di nascita di Giovanni Pascoli, oggi sede del Museo è monumento nazionale dal 1924 e proprietà dello Stato. Un luogo che ha profondamente segnato l’infanzia del poeta tanto da essere rievocata in numerose sue poesie. Una delle sale, quella situata al piano terra e che all’epoca era la sala da pranzo della famiglia, oggi viene utilizzata come saletta espositiva del Museo.

Qui fa bella mostra il biscotto “Dù”, il cui nome è ispirato ad uno dei nomignoli con cui il Poeta chiamava la sorella Ida e la cui ricetta è stata espressamente creata dallo Chef Sammaurese Pier Giorgio Parini  in occasione del centenario della morte del poeta.

Si tratta di biscotti dal gusto originale con anche il rosmarino tra gli ingredienti, adatti ad accompagnare la colazione o il tè, ideali come piccolo ricordo del Poeta Pascoli e della visita al Museo.