Osteria della Contessa a Igea Marina, vent’anni di tradizione romagnola in tavola!

 

Osteria della Contessa - Igea Marina

 

Se vi chiedete da dove deriva il nome Osteria della Contessa, è presto spiegato. È ispirato dalla storia della sua struttura che originariamente era la casa del contadino addetto alla gestione dei possedimenti della Contessa Benelli.

L’Osteria della Contessa si trova infatti vicino al Castello Benelli in un contesto agreste a pochi minuti dalla Riviera e facilmente raggiungibile dalla Statale Adriatica (uscita Bellaria-Igea Marina). È dotata di un parcheggio privato e di uno splendido giardino nel quale poter trascorrere momenti conviviali e organizzare eventi e banchetti.
Internamente, il locale si presenta rustico, con la tradizionale architettura del casolare: pareti e colonne in mattoni a vista, pavimenti in coccio, travi in legno e camino funzionante.

Il gestore, Michele Ciciriello, è pugliese di nascita ma romagnolo da adozione, sono infatti 30 anni che si è trasferito qui stabilmente. Noi lo abbiamo incontrato e ci ha raccontato che è alle redini dell’Osteria dal 2001, quindi quest’anno ricorre in ventennale.

In questo arco di tempo, ci fa notare, il lavoro nel settore della ristorazione è notevolmente cambiato. Per fare un esempio, nella gestione della sala, è approdata la tecnologia. In passato si scriveva la comanda con carta e penna oggi si utilizzano i palmari. Anche in cucina si lavora in modo diverso per adeguarsi alle richieste dei Clienti il cui modo di mangiare non è più quello di una volta. Oggi si privilegia la qualità rispetto alla quantità e si presta grande attenzione anche al prodotto, come le paste artigianali preparate con farine esclusivamente italiane.
Anche l’occhio vuole la sua parte, per questo ha assunto un ruolo di rilievo l’impiattamento, aspetto a cui la brigata presta sempre maggiore attenzione.

La cucina, gestita dal fratello Giuseppe, è caratterizzata da semplicità e gusto. Sono utilizzati prodotti genuini e di qualità per dare vita a preparazioni tradizionali romagnole, in grado di incontrare ogni palato.

Michele ci racconta dell’offerta gastronomica e delle materie prime utilizzate per rimarcare che le proposte sono elaborate e ricercate, ma rimangono sempre nel solco della tradizione. Di pari passo la scelta di materie prime di qualità provenienti da fornitori locali, come ad esempio la carne, che è della zona al 95%. La filosofia è: pochi fornitori ma buoni.

Chi viene all’Osteria della Contessa può iniziare dall’ottimo antipasto della casa, composto da crostini, salumi e formaggi, accompagnato dall’immancabile piadina. Può poi proseguire gustando uno dei primi della tradizione: tra paste lunghe, corte, ripiene e in brodo c’è solo l’imbarazzo della scelta. Per chi predilige la carne l’offerta è molto ampia e spazia tra tagliate, filetti, grigliate, umidi, bistecca alla fiorentina, scortichino e coniglio in porchetta. Per concludere non può mancare l’assaggio di uno degli ottimi dolci della casa.

Se vi chiedete quali sono i piatti preferiti, Michele risponde sicuro: cappelletti, tagliatelle e primi in brodo perché abbiamo clienti che ce li chiedono anche ad agosto!

Qui all’Osteria della Contessa il menù è stabile, come ci racconta Michele. I Clienti sono affezionati alle loro ricette e vengono a trovarli proprio per quelle. Questo non toglie che possiate trovare dei fuori menù, oltre i piatti tipici romagnoli, che provengono da altre regioni in particolare pugliesi in onore delle loro origini.

La carta dei vini include etichette prevalentemente romagnole ed alcune offerte per ogni regione. Sempre disponibile il vino in brocca.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER