Il Parco Archeologico di Classe: un viaggio nella storia romana anche gastronomica

Parco Archeologico di Classe

 

Nell’area circostante la stupenda Basilica di Sant’Apollinare, sorge una zona museale a cielo aperto di notevole interesse: il Parco Archeologico di Classe della quale la Basilica fa parte.

Attualmente l’Antico Porto, ne costituisce la prima stazione. Si tratta di un’area costellata di rinvenimenti archeologici e di monumenti storici tra i più importanti di Ravenna: San Severo e Sant’ Apollinare in Classe, a cui si aggiunge il Museo della Città e del territorio.

L’area dell’Antico Porto di Classe

Situata a circa 4 chilometri dal centro storico di Ravenna, l’area offre al visitatore una visuale precisa dell’impianto generale delle strade e degli edifici portuali sorti nel V-VI secolo, epoca di massimo splendore e sviluppo dell’antico scalo commerciale della città.

L’Antico Porto si trova in un punto cruciale dell’intero sito: l’imboccatura del portocanale antico, luogo in cui Ottaviano Augusto verso la fine del I secolo a.C. fece costruire gli imponenti moli foranei che consentivano alle navi l’accesso dal mare.

Percorso di visita del Parco Archeologico di Classe

Il percorso di visita, sviluppato su una superficie di circa 10.000 metri quadrati, propone i luoghi quotidianamente frequentati da coloro che lavoravano nei magazzini o arrivavano via mare attraccando al porto, immergendo i visitatori all’interno dello scavo archeologico.

Il percorso inizia dal Centro Visite: qui, con l’ausilio di una sala multimediale, si viene introdotti agli aspetti naturalistici, geologici, storici ed archeologici del territorio in esame.

La visita continua spostandosi all’interno dell’area archeologica, che presenta una strada basolata sui lati della quale si affacciavano una serie di magazzini, di cui oggi si conservano le fondamenta, adibiti in antico al carico/scarico delle merci.

Lungo l’itinerario sono inserite lastre prospettiche serigrafate che propongono la ricostruzione in alzato dei magazzini e degli elementi architettonici non più presenti; le riproduzioni grafiche vengono a sovrapporsi con il panorama circostante, fondendosi e restituendo la vista del complesso come doveva essere nel V-VI secolo, facendo vivere al visitatore un’esperienza immersiva a tutto tondo.

Il percorso prevede inoltre un ponte-passerella, che collegava le due zone del canale portuale: il quartiere sull’isola al quartiere commerciale adiacente la strada principale; alcuni affacci dai belvedere consentono di “leggere” il sito anche da altri punti di vista, facendo percepire una diversa visione dei resti archeologici.

Orari di visita:

  • Dal 2 marzo al 6 ottobre 2019: tutti i giorni 10 – 18.30
  • Dal 7 ottobre al 24 dicembre 2019: dal martedì alla domenica 10 – 18
  • 25 dicembre chiuso
  • Dal 26 dicembre al 6 gennaio 2020: tutti i giorni 10 – 18

Gli eventi estivi

In estate, a partire dal mese di luglio, l’Antico Porto di Classe è animato da una serie eventi ed iniziative musicali, enogastronomiche, cultuali, inclusi laboratori per adulti e bambini, riunite sotto un unico cartellone: Classe al Chiaro di Luna.
A grande richiesta tornano anche i racconti sul cibo nel corso della storia affidati a Claudio Cavallotti, cuoco ed esperto di cucina antica. Negli spazi dell’Antico Porto di Classe se terrà A tavola con gli antichi: una serie di conversazioni accompagnate da sfiziosi assaggi.
Per il programma di dettaglio di tutte le iniziative si rimanda al sito ufficiale.

Sito ufficiale: www.parcoarcheologicodiclasse.it


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER