I Frutti generosi del novembre romagnolo: la Pera IGP ed il Caco di Romagna

I frutti di novembre

 

Pere IGP Emilia Romagna

 

Sono numerosi i frutti di stagione reperibili nel mese di novembre. Fra questi, dal momento che siamo in Romagna, non possiamo non parlare di due specialità locali, la Pera IGP ed il Caco di Romagna. Iniziamo dicendo che il frutto del pero era conosciuto in quest’area da almeno 4000 anni, e a tutt’oggi l’Emilia-Romagna è una delle maggiori aree per la produzione di pere su scala europea, tanto che il 70% delle pere italiane provengono dal nostro territorio.

Uno specifico disciplinare di produzione, volto a esaltarne i requisiti di qualità e salubrità, regola l’attribuzione alle pere del marchio di Indicazione Geografica Protetta. Le Pere IGP devono innanzitutto essere prodotte nel rispetto dell’ambiente e della salute del consumatore, raccolte dopo un certo grado di maturazione e commercializzate solo a partire da un determinato quantitativo di zuccheri.

Varie le tipologie insignite di questo marchio, fra cui citiamo le più famose: le Abate Fetel, dalla polpa succosa, bianca e fine; le Conference, polpa bianca, fondente e aromatica; la Decana, pera tonda molto dolce; la Kaiser, polpa giallastra e granulosa; le Max Red Bartlett, dal sapore acidulo e l’aroma moscato; infine le Williams, spesso impiegata nella preparazione di succhi e grappe.

Cachi maturi

Discorso a parte merita il Loto di Romagna, conosciuto anche come Caco o Caki. La pianta del Caco produce frutti rotondi, dalla colorazione giallo intenso o rossastra, muniti di una buccia molto sottile e delicata e una polpa dalla consistenza curiosamente molle e gelatinosa. La polpa, verde se acerba, diviene rossa, gialla o arancione con la maturazione.

Il Caco è altamente tannico appena colto dall’albero, per cui è necessario che i frutti vengano fatti riposare per un certo periodo prima di consumarli. Assai calorici e ricchi di zucchero, vengono consumati direttamente col cucchiaino, accompagnati a cacao amaro oppure panna montata, e danno origine a un’ottima confettura.

La Romagna dona insomma vari frutti di stagione, appetitosi e succulenti. Sta a noi saper cogliere il meglio che questa regione, così generosa, dona di mese in mese: le pregiate Pere IGP e il Caco rientrano certamente in questa categoria.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER