Le vongole nostrane sono tornate a sorridere… nel piatto!

Vongole nostrane

 

Vongole sottotaglia. In un precedente articolo vi avevamo dato conto di una normativa europea che, fissando la misura minima delle vongole da mettere in commercio, aveva messo in crisi l’intero comparto della pesca alle vongole (poverazze) dell’Adriatico.

Ora finalmente una buona notizia. È stato dato il via libera alla pesca delle vongole sottotaglia. Ma non è l’unica nota positiva. Ci sarà meno burocrazia per l’acquacoltura, maggiori investimenti a disposizione dei produttori e la concessione di nuove licenze. A dirlo è il sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole.

La notizia più attesa dalle nostre marinerie è però la risposta al piano di gestione inviato dall’Italia per ottenere dalla Commissione Europea che il diametro delle vongole commercializzabili possa scendere dagli attuali 2,5 cm a 2,2 cm.

Come avevamo avuto modo di affermare, l’acqua del mare, a causa dell’aumento dell’afflusso di acqua dal Po, sta diventando troppo dolce e questo di fatto riduce la velocità di accrescimento delle vongole, che così sempre più spesso non riescono a raggiungere quei famosi 2,5 cm richiesti dall’UE.

La taglia accettabile è stata appunto “ridotta da 25 a 22 millimetri per un periodo di tre anni a partire dal gennaio 2017“, ha confermato il portavoce del commissario Ue alla pesca. Si chiude così un’annosa disputa.

Anche la Coldiretti Impresapescasi dice soddisfatta. Il via libera definitivo da Bruxelles, afferma l’associazione, salva uno dei piatti più amati dagli italiani dopo che i cambiamenti climatici hanno “rimpicciolito” le vongole al di sotto della taglia consentita. La risoluzione dello “storico contenzioso”, si sottolinea, è utile a salvaguardare anche le esportazioni, che rappresentano quasi la metà della produzione nazionale con un impatto devastante su un settore che impegna direttamente in Italia una flotta di circa 710 imprese e oltre 1600 addetti.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER