Il Baccalà in umido con patate

Baccalà in umido con patate

 

In un passato non troppo lontano il Baccalà era un alimento ritenuto povero e leggero, proprio per queste ragioni assai cucinato durante il periodo della Quaresima in cui si facevano i “fioretti”. Col passare del tempo le abitudini alimentari sono cambiate e i piatti “poveri” di una volta si sono trasformati in pietanze che non hanno nulla da invidiare ai manicaretti che portiamo a tavola.
Essendo il Baccalà un prodotto molto versatile si presta ad esser cotto nei modi più diversi: fritto, con i ceci, cotto in bianco con patate e olive, oppure in umido come la ricetta che vi proponiamo oggi.

Ingredienti per 4 persone:

500 gr. di baccalà sotto sale
500 gr. di patate
Sedano, carota, cipolla
200 gr. passato di pomodoro
Pepe, sale
Olio
Acqua

Preparazione

Mettete a bagno il baccalà per circa 2 ore (oppure acquistatelo già ammollato). Preparare in un tegame un trito di cipolla, sedano e carota con un po’ di olio e fate soffriggere il tutto. Togliete il baccalà dall’acqua, tagliatelo a pezzettoni, fartelo dorare nel sughetto. Aggiungete il passato di pomodoro e paio di mestoli d’acqua.

A metà cottura, dopo circa 20 minuti, unite le patate, tagliate a tocchetti. Coprire il tegame e fate amalgamare il tutto fino a cottura ultimata.


Richiedi il PDF della ricetta QUI* >> 
(*) Inoltrando la richiesta accetti l’iscrizione alla Newsletter di Romagna a Tavola
L’invio del Pdf è manuale e nel week-end potrebbe essere ritardato rispetto alla richiesta. Consigliamo di inoltrare la richiesta con largo anticipo (8-12 ore prima) rispetto all’orario desiderato.


Rimani aggiornato sulle “nuove” ricette della tradizione!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER