Dolce con farina di castagne

 

Vi presentiamo qui una ricetta che ci ha inviato il nostro “follower” di Facebook Giampaolo: il “Bustreng salè”.
Si tratta di un’antichissima preparazione di cui gli ha fornito testimonianza una sua parente – la Signora Dina Gherardelli – ricetta che è anche pubblicata nel libro L’ultimo popolo di montagna – Quinto Cappelli” . È un’antica ricetta di Marradi, della nostra Romagna Toscana (si dice che derivi dalla cucina longobarda).

Il “Bustreng salè”

Ingredienti

mezzo kg di ricotta
mezzo kg di farina di castagne
pangrattato a piacimento
un litro di latte
2 o 3 uova
mele tagliate a fettine o altra frutta di stagione
noci e mandorle ben tritate
un poco di cioccolata in polvere
canditi tritati fini
scorza di limone grattugiata
un po’ di olio di oliva
un po’ di rosmarino tritato
un pizzico di sale

Preparazione

Versare in un recipiente ricotta, farina di castagne e pangrattato. Impastare versando il lattee aggiungere gli altri ingredienti.. mescolando o impastando, finchè non si ottiene una crema abbastanza densa. Aggiungere latte se necessario. Preparare una teglia foderata con una sfoglia tirata con farina e acqua e versarvi il preparato. Mettere la teglia sul fuoco e ricoprendola con un coperchio caricato di brace ardente, perchè il tutto si cuocia sopra e sotto (una volta si faceva così). Oggi si può mettere in forno.

Cottura
È cotto quando incomincia a tirare delle crepe come l’argilla, oppure si deve forarlo con uno stuzzicadenti che deve restare pulito.

Come si serve

Si taglia a quadretti o losanghe e si serve caldo come companatico.

Ricetta di “Dina Gherardelli” di Marradi, residente a Rocca di Sopra (Portico di Romagna)


Rimani aggiornato sulle prossime ricette!📨 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *