La ricetta delle Frittelle di bianchetti (uomini nudi)

Frittelle di bianchetti

 

Bianchetti, bianchini o gianchetti che dir si voglia: per chi è Romagnolo stiamo parlando degli uomini nudi. Un nome davvero curioso, ma appropriato, per questi pesciolini che sono talmente piccoli da essere trasparenti: nudi appunto. Minuti e gustosi, vengono serviti in più di una variante culinaria: li troviamo fritti oppure come saporito ripieno di piccole frittelle. Noi qui proponiamo le frittelle.

Ingredienti per 4 persone

400 grammi bianchetti
2 uova grandi
150 grammi farina
100 grammi acqua fredda frizzante
sale e pepe
olio di arachide per friggere
ciuffo di prezzemolo tritato

Preparazione

Come prima cosa Preparate la pastella. Sbattete le uova in una terrina e aggiungete poco a poco la farina sempre sbattendo. Unite anche l’acqua frizzante, una presa abbondante di sale e pepe e il prezzemolo tritato. Dovrete ottenere una pastella abbastanza densa che lascerete riposare un po’.
Nel frattempo mettete i bianchetti in una ciotola, sciacquateli delicatamente sotto acqua corrente e scolateli bene in un colapasta. Aggiungete i pesciolini alla pastella e amalgamate delicatamente con un cucchiaio.

Fate scaldare abbondante olio in una padella a bordi alti. Quando l’olio è in temperatura (170°) versate il composto a cucchiaiate nella padella, facendo dorare le frittelle da entrambi i lati. Scolatele su carta assorbente e servitele calde.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER