Il Rombo chiodato dell’Adriatico al forno con patate, pomodorini e olive

 

Rombo chiodato al forno con patate

 

Il Rombo chiodato vive comunemente nelle acque al largo della costa romagnola.
Lo si riconosce dai numerosi tubercoli ossei distribuiti sul corpo e per la forma spiccatamente romboidale. Vive adagiato sui fondali sabbiosi di cui prende il colore.
Le sue carni sono ricche di sali minerali, è un’ottima fonte proteica e contiene pochi grassi.
Quando lo acquistate in pescheria controllate che la carne non sia flaccida e molle e che la pelle non sia secca; va consumato entro 12 ore dall’acquisto.
Il rombo si presta senza problemi a diverse preparazioni: lessato, alla griglia, in padella o al forno.
Quello che vi proponiamo noi è proprio la variante al forno con patate, pomodorini e olive.

Ingredienti:

1 rombo chiodato di circa 1kg.
2 patate
200gr. di pomodorini
100gr. di olive
1 spicchio d’aglio
basilico
prezzemolo
50ml. di olio
sale e pepe
1 bicchiere di vino bianco secco

Preparazione

Pulire il rombo togliendo le interiora e le branchie, senza spellarlo. Lavarlo ed asciugarlo. Disporre quindi il rombo, salato e pepato dentro e da ambedue le parti, in una teglia da forno irrorata con olio d’oliva.

Inserire all’interno del rombo anche uno spicchio d’aglio e due foglie di basilico. Tagliare le patate a rondelle di 1cm., metterle nella teglia con i pomodorini tagliati a metà e le olive. Infornare a 180°.

Dopo 10 minuti bagnare con vino bianco e fare evaporare. Aggiungere due mestoli di brodo di pesce e terminare la cottura bagnando di tanto in tanto il rombo con il suo sugo per non farlo seccare.
Servire con una spolverata di prezzemolo tritato.


Rimani aggiornato sulle prossime ricette!ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER