Seppie in umido con fagioli cannellini

 

Le Seppie in umido sono un secondo piatto tipico della cucina casalinga romagnola, perfetto da accompagnare a croccanti fette di pane tostato o della polenta abbrustolita. Dal sapore rustico e semplice, sono sempre molto apprezzate .La ricetta autentica la vuole cucinata con piselli o fagioli cannellini. Qui la ricetta della seppia con in fagioli cannellini

Ingredienti (dosi per 4 persone)

1 kg di seppie
120 g di fagioli cannellini secchi
1 spicchio di aglio pestato
1 cucchiaio di cipolla tritata fine
1 mezzo bicchiere di vino bianco secco
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
500 gr di pomodori pelati
prezzemolo, salvia, rosmarino, sedano

Preparazione

Una delle prime operazioni da fare, come insegnano le cuoche dell’Associazione Antichi Sapori di Romagna, è quella di lasciare a bagno per circa 12 ore i fagioli cannellini e poi cuocerli per circa 2 ore in acqua con un rametto di rosmarino, salvia e un gambo di sedano. Successivamente saranno le seppie ad essere lavate e tagliate a listarelle.

Mettete sul fuoco un tegame con olio, soffriggete il pesto di cipolla e aglio. Sfumate con il vino bianco e aggiungete il doppio concentrato di pomodoro e dopo aver mescolato qualche minuto aggiungete i pomodori pelati.

Quando inizia a bollire è il momento di mettere in pentola le seppie con il prezzemolo tritato. Ora il tutto va coperto e lasciato bollire per circa due ore. Infine negli ultimi minuti vanno aggiunti i fagioli con la loro acqua di cottura.


Rimani aggiornato sulle prossime ricette!📨 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER