Innamorarsi a tavola: a San Valentino si può. Ecco le proposte dei ristoranti

La scelta è varia. Basta solo farsi guidare dal palato e, per la prelibatezza di certi piatti, anche dagli occhi.

San Valentino in Romagna si può trascorrere tra piatti sfiziosi e il meglio della tradizione, portata in tavola dai locali del territorio con un pizzico di amore in più.

Romgnaatavola.it, il nostro motore di ricerca della ristorazione romagnola di qualità, ha selezionato i menu dedicati agli Innamorati nelle diverse province.

omlet serce

CESENA

Nella moderna e riservata sala “degli archi”,  il ristorante Paolo Teverini propone agli innamorati un esclusivo menù, si delizieranno i palati degli ospiti attraverso specialità ispirate alle tradizioni internazionali. Un piatto a base di foiegras aprirà la cena seguito da uno speciale consommè giapponese; una pasta per l’ immancabile tocco italiano! E tanto altro (clicca qui per il menu competo).

Alla Locanda di Roncofreddo si va più sul rustico con ravioli di erbe al ragù, crostini misti e costata di manzo con patate al forno (clicca qui per il menu completo).

Alla Cà Nostra di Cesenatico cena a base di pesce, dall’antipasto al secondo; si inizia con un carpaccio di gamberi marinati al miele e zenzero su rose d’ananas e si finisce con bavarese con champagne e agrumi in cristallo (qui il resto).

FORLI

Alla Cittadella del vino Condè di Predappio il primo è una lotta tra prelibatezze: conchiglie di pasta fresca ripiene di pecorino su crema di piselli, limone candito e profumo di erba cipollina o, in alternativa, lasagnetta ai carciofi e timo con gamberetti sauté e scalogni caramellati. (Qui il menu completo)

Al Convivio di Villanova i gamberi dorati in pasta croccante finiscono salsa di spinaci con i bon-bon di polenta. Ed è solo l’inizio (il menu qui).

Alla Campanara di Galeata tra le delizie proposte, tortino di cuori di carciofi su fonduta di pecorino in fossa Aromatico dell’azienda Il Buon pastore con vellutata di Cupido e pan dorato. (Qui il menu)

FAENZA

L’Osteria del mercato vi accoglie tra le altre cose con passatelli con fonduta di gambero (clicca qui per la proposta).

Ai Cinque cucchiai, tra le proposte tataki di seppia con Sal di pomodoro e germogli di piselli; noci di capesante, spuma di finocchio e polvere di caffè (il menu qui).

IMOLA

Al ristorante San Domenico una cena di gran classe: tra le proposte dello chef zuppa di porri e cardi gobbi con crocchetta di crostacei; code di gamberi in pasta croccante fonduta di carote e perle di verdure (per andare al menu clicca qui).

RAVENNA

Da Salegrosso a Milano Marittima in tavola la composizione di Cupido con Riso “Acquerello” mantecato allo champagne con gamberi rossi e petali di rosa… (qui il menu integrale).

Da Genny a Cervia cena a base di pesce: fritto misto per non sbagliare ma anche margherite di branzino su vellutata all’erba cipollina… (il resto lo leggete qui).

Alla Locanda di Bagnara doppia festa: il 13 per aspettare San Valentino e il 14 per festeggiarlo. Tra le proposte del menu aperitivo con fragole, bollicine e fingerfood, tataki di tonno con macedonia di verdurine croccanti e zenzero, tortelli di cime di rapa con polipo, olive e arance candite (qui le proposte complete).

All’Osteria dei Binari a Zagonara di Cotignola c’è da amarsi davvero, tra fiocchetti formaggio e pere con prosciutto croccante e filetti di pollo al marsala;  passatelli asciutti con porcini profumati al timo su delicata di porri (il menu qui).

RIMINI

Il romantico San Valentino alla Violina di Santarcangelo vi lascerà con grande voglia di assaggiarli ancora: balanzoni di sfoglia rossa in farcia di ricotta e speck in spuma di burro e tartufo nero del Montefeltro al profumo di rafano (qui tutto il menu).

Al Ristorante Albergo Protti di Cattolica è un trionfo di pesce tra cicala di mare in panzanella, alici al pepe rosa e cipolla di Tropea, filetto di sgombro marinato con finocchi a julienne (qui il menu).

Alla Locanda Girasoli di Misano San Valentino si festeggia tra flute di prosecco e piccole frivolezze della Locanda, manzo marinato al Sangiovese, squacquerone, composta di agrumi e pan brioche al miele. Solo per iniziare (qui il menu completo).

Al Mastin Vecchio di Verucchio una serata speciale con Il Benessere in tavola…un percorso nelle antiche Grotte Tufacee dei Malatesta. La serata prevede visita delle Antiche Grotte Tufacee dei Malatesta con piccola degustazione di formaggi a km 0 e bollicine italiane. La festa continua con primi piatti rigorosamente fatti in casa (e molto altro, qui).

Alla Locanda Liuzzi di Cattolica il baccalà non sta nella pelle e il topinambur va a braccetto con lo squacquerone (qui il menu).

PER TUTTI GLI ALTRI LOCALI SELEZIONATI DA ROMAGNAATAVOLA.IT CLICCA QUI