“Seguendo la Stella Cometa”. Itinerario tra i Presepi della Riviera

Presepe di SabbiaLa tradizione del Natale ha radici profonde nella cultura italiana e ogni anno con il suo arrivo, evoca atmosfere magiche e aspettative. Ogni angolo delle città si illumina e sulla scia di questo incanto. La costa adriatica accende le festività con il fascino del presepe, da sempre espressione di significati autentici e valori importanti.

Seguendo la stella comenta

Particolarmente suggestivo il clima del Natale in Riviera se si decide di seguire un percorso che si snoda tra autentici capolavori presepiali di grande abilità tecnica e fattura artistica. Un viaggio che ripropone un antico patrimonio di tradizioni, provenienti anche da paesi lontani.

Da Rimini a Bellaria, da Cesenatico a Milano Marittima fino a Marina di Ravenna. Un tour tra i Presepi realizzati con la più “tipica” materia prima locale, la sabbia che, grazie alla tecnica e all’estro di artisti di fama internazionale, dà vita a affascinanti e maestose rappresentazioni della Sacra Famiglia.

Rimini

Il nostro viaggio parte da Rimini dove, la spiaggia più rinomata della Riviera, accoglie quest’anno due spettacolari Natività a grandezza naturale. Oltre 100 tonnellate di sabbia lavorate solo con l’acqua per un risultato regale, quasi veritiero. Il tema del Presepe di Sabbia 2015 è un immaginario collettivo nel quale sono coinvolti Giuda, Erode e i Babilonesi. Un vorticoso labirinto di strade che portano a seguire “La Luce della Stella Cometa” attraverso paesi, monti e deserti, fino ad arrivare alla Grotta di Betlemme.

Torre Pedrera

A Torre Pedrera invece (all’altezza del bagno 65), un’area di 6000 mq ospita oltre 1 milione di kg di sabbia, scolpita minuziosamente con spatola e pennelli. Un percorso ricco di fascino che, tra monumenti, arti e mestieri, condurrà i visitatori alla Natività classica della tradizione Francescana, immersa in ambientazioni locali.

Cesenatico

A Cesenatico, l’originale Presepe della Marineria ha come cornice il caratteristico porto canale disegnato da Leonardo da Vinci e presenta la Natività sulle vecchie barche da pesca dell’Alto Adriatico.

Bellaria Igea Marina

A potete ammirare gli originali presepi realizzati all’interno di antiche botti restaurate. Quarantadue creazioni, opera di Associazioni Culturali, Scuole, Parrocchie e singoli cittadini, colorano i viali delle isole pedonali del centro cittadino.

Nella romantica cornice della spiaggia di Igea Marina in inverno, si trova invece il Presepe di sabbia visitabile per tutto il periodo delle festività natalizie. Lo ammirerete per la bellezza delle statue a dimensione d’uomo, opera di veri artisti della sabbia, i ragazzi di Arenas Posibles. Hanno lavorato sulla spiaggia di Bellaria Igea Marina: Sergi Ramirez e Montserrat Cuesta (Spagna), Rachel Stubbs (Inghilterra) e l’autore della Natività, il polacco Estanislaw Boreki.

Cervia

Lungo il porto canale di Cervia il Sale prende Forma con un presepe “di sale” galleggiante a grandezza naturale. Una natività in una forma specialissima, in tema con la storia e la tradizione salinara del Borgo Marinaro. Un emozionante illuminazione realizzata da piramidi di luci riporta alla mente la salina, gli acervi ( i bianchi mucchi di sale ) e i luccicanti cristalli di sale.

Marina di Ravenna

Per finire a Marina di Ravenna, nella spiaggia del Circolo Marinai d’Italia antistante la diga foranea, su una superficie di 400 mq sorge una Natività che, lungo un percorso illuminato dalle candele, racconta la magia del Natale. Nell’edizione di quest’anno, oltre alle più famose opere ed immagini legate al ciclo della Natività sarà raffigurata anche l’imperatrice Teodora, con statue che raggiungono fino i 3 metri d’altezza.

Un giorno non basterà per vederli tutti, ma se siete nelle vicinanze, visitare anche solo una di queste natività vi lascerà un ricordo rasserenante.

RaT