Torna la Settimana dedicata alla promozione della Cucina Italiana nel mondo

Settimana della cucina italiana nel mondo

 

Anche quest’anno, dopo il successo della scorsa e prima edizione, il Governo Italiano ha lanciato la Seconda edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo. L’appuntamento è fissato a partire da lunedì 18 e fino a domenica 24 Novembre.
La manifestazione potrà contare su oltre mille iniziative in diversi paesi del mondo.  L’obiettivo è promuovere la cucina italiana di qualità e i valori della dieta mediterranea, ritenuta da sempre un tipo di alimentazione sana e riconosciuta quale patrimonio dell’UNESCO.

L’iniziativa

L’iniziativa è promossa dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale insieme ai Dicasteri tecnici e alle Associazioni di categoria. La manifestazione riprende il cammino aperto con Expo 2015 e rappresenta un modo per far conoscere, in sinergia con i Paesi di accreditamento, l’enogastronomia italiana d’eccellenza.
Si punta quindi a valorizzare ogni aspetto collegato alla cultura culinaria: dal legame con il territorio al cinema, dalla lingua italiana all’arte, senza dimenticare lo sport e la promozione commerciale.

La settimana si articolerà in numerossimi appuntamenti in Italia e all’estero. Si potrà partecipare a eventi promozionali, incontri con figure della gastronomia e chef, show cooking, corsi di cucina, seminari e dibattiti sulla tradizione culinaria italiana e numerose cene e degustazioni a tema.

La quarta edizione

Il motto della IV edizione è “Educazione alimentare: la cultura del gusto” ed è organizzata dalla rete delle Ambasciate, dei Consolati e degli Istituti Italiani di Cultura. Parole semplici, dietro le quali si apre un vastissimo panorama di eccellenze e realtà imprenditoriali essenziali per l’economia del nostro Paese.

Da quattro anni la “Settimana” mira perciò a promuovere, all’estero, l’agroalimentare e la cucina italiana di qualità, segni distintivi del “Marchio Italia”. A questo si aggiunge l’opera di valorizzazione, anche a fini turistici, dei territori e degli itinerari dell’arte culinaria italiana, nonché della dieta mediterranea, uno degli elementi che rende l’Italia il Paese più sano del mondo. Fondamentali, inoltre, le attività di presentazione e internazionalizzazione dell’offerta formativa italiana del settore, al fine di attrarre talenti dall’estero e fidelizzarli all’uso dei prodotti italiani di qualità.

Il progetto, ideato e coordinato dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, è stato sviluppato all’interno di un Gruppo di lavoro che coinvolge il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nonché tutti i principali enti, associazioni e istituzioni che rappresentano la cucina italiana e l’Italia nel mondo: le Regioni, Agenzia ICE, ENIT, università, sistema camerale, associazioni di categoria, scuole di cucina, reti dei ristoranti italiani certificati e operatori del settore enogastronomico e del design.

I segni distintivi dell’identità e della cultura enogastronomica italiana ci sono tutti: qualità, sostenibilità, cultura, sicurezza alimentare, educazione, territorio e biodiversità!

L’Emilia Romagna con Fellini a Berlino

La Food Valley emiliana vola a Berlino, dove per tutta la Settimana proporrà le eccellenze dell’agroalimentare regionale, per proseguire un tour iniziato negli anni passati a New York, poi approdato in Cina e Canada. Nella capitale tedesca sono numerosi gli appuntamenti in programma, cominciando dal workshop istituzionale che metterà a confronto l’ispettorato per la repressione frodi italiano e l’Ufficio tedesco per la sicurezza alimentare; passando per l’incontro sul cibo felliniano – in attesa del 2020, quando si celebrerà il centenario della nascita del regista romagnolo – e per la proiezione del film La notte non fa più paura di Marco Cassai, dedicato alla ricostruzione post terremoto in Emilia. Mentre nello storico mercato coperto di Berlino, per tutta la settimana, si protrarranno degustazioni di specialità regionali, con la collaborazione dei consorzi interessati.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER