I traguardi delle Cantine di Romagna al Vinitaly

5 Star Wines - The Book 2018

È trascorso poco più di un mese dalla chiusura di Vinitaly, la più importante vetrina nazionale dedicata al vino, e possiamo dare uno sguardo ai traguardi ottenuti dalle Cantine di Romagna.

«5 Star wines the book 2018»

Si inizia ad intravvedere qualche risultato di prestigio, ma c’è sicuramente ancora un ampio margine di miglioramento. In questo ambito l’evento di maggiore rilievo a livello nazionale, con una vasta eco anche a livello europeo, è la redazione del «5 Star wines the book 2018». Una pubblicazione che, grazie al parere di diversi critici ed operatori del settore, decreta le migliori interpretazioni territoriali del vino. Si tratta di una guida nella quale sono raccolte tutte le etichette che hanno raggiunto un punteggio di almeno 90 punti su 100.
In questa selezione, che ha visto assaggiati migliaia di vini, tra cui qualche testimonianza estera, l’Emilia Romagna ha ottenuto, in totale, 44 riconoscimenti.

I vini romagnoli

La Romagna, nello specifico, ha visto classificati 5 suoi vini: due della provincia di Ravenna, due della provincia di Forlì-Cesena e un riminese.
Eccoli qui:
Nel ravennate, e più precisamente a Faenza, il Rubicone Igp Cabernet Sauvignon «I Calanchi – Numi» 2013 di Agrintesa e il Romagna Doc Sangiovese Oriolo Riserva «Nonno Rico» 2013 dell’azienda agricola Podere Morini.
Nel forlivese invece entrano nella classifica il Romagna Doc Sangiovese superiore «Predappio di Predappio – Vigna del Generale» 2013 della cantina di Predappio Fattoria Nicolucci e il Rubicone Igt Pinot bianco «Dogheria» 2017 dell’azienda Podere Nespoli.
Infine a Rimini il riconoscimento della stella è andato al Rubicone Igp Sangiovese vino biologico «Maramia» 2015 della Tenuta Mara di San Clemente.

Una sfida per il prossimo anno

In realtà i numeri sono un poco risicati considerata la quantità di cantine presenti sul territorio. Manca in particolare un riconoscimento per un vino davvero rappresentativo del nostro territorio: il Romagna Albana Docg. Quasi un simbolo della Romagna nelle sue differenti variazioni: dallo spumante al passito e botritizzato, con stili e interpretazioni davvero promettenti.

C’è chi ritiene che ai nostri vini manchi un spunto in più a livello di comunicazione, perché sotto il profilo qualità è difficile avanzare critiche.
Quindi… è aperta la sfida per il prossimo anno!

L’elenco di tutti i vini classificati qui: http://www.5starwines.it