I vini di Romagna più amati a Vinitaly

Consorzio Vini di RomagnaA Vinitaly 2016, appuntamento di rilevanza planetaria dedicato al vino, conclusosi il 13 aprile nella città di Giulietta e Romeo, sono state 31 le aziende che il Consorzio Vini di Romagna ha ospitato nel suo stand all’interno del Padiglione 1.

Al ritorno dall’evento è Giordano Zinzani, Presidente del Consorzio Vini di Romagna, ha dichiarato: “Il Vinitaly è una vetrina straordinaria per l’enologia romagnola che ha permesso ai due vini simbolo, Sangiovese e Albana, ma soprattutto alle cantine, anche le più piccole, di farsi conoscere e apprezzare in modo efficace e sinergico il sistema vitivinicolo regionale. Una comunicazione di qualità sia a livello nazionale sia internazionale che sta dando i suoi frutti.

Il Romagna Sangiovese e il Romagna Albana hanno ottenuto a Vinitaly 2016 fama e alto gradimento, senza dimenticare l’importante contributo degli altri vitigni autoctoni del territorio come il Centesimino, il Bûrson e il Famoso, per citarne alcuni.

Un gruppo rappresentativo di una realtà produttiva importante che”, sottolinea il presidente Zinzani, “testimonia la validità e la percezione positiva del nostro progetto di promozione. Dobbiamo sempre di più rafforzare la qualità e il valore dei vini che produciamo”.

Un messaggio chiaro e forte di come oggi il Sangiovese e l’Albana vogliono presentarsi al mondo.

I nostri associati testimoniano un crescente apprezzamento da parte del pubblico. Dobbiamo continuare a lavorare in questa direzione”, prosegue Zinzani , “in un progetto che mira a valorizzare i nostri vini sia nel panorama nazionale, sia in quello internazionale.

Il vino in Romagna è da sempre simbolo di ospitalità e convivialità. Oggi l’enologia romagnola vuole essere portavoce e simbolo di un territorio, caratterizzandosi per l’offerta di qualità.

L’impegno dei produttori locali per assicurare al vino romagnolo una rinnovata immagine, ha trovato riscontro in tempi recenti in numerosi riconoscimenti ottenuti dalle etichette Made in Romagna.

Non vi resta che assaggiarli ed assaporare, in un solo sorso, tutto il gusto della Romagna!

RaT