La rustida espressione della convivialità romagnola autentica

Rustida di pesce azzurro

 

La Romagna è ormai universalmente riconosciuta come terra del buon mangiare e del buon bere: tra queste merita una menzione la Rustida di pesce. In qualsiasi stagione ci si trovi nella nostra terra, potete star sicuri di trovare un evento o una manifestazione con tema centrale il cibo, il vino o entrambi.

L’attitudine ospitale dei romagnoli affonda le radici in epoca remota, quando le famiglie benestanti si contendevano il privilegio di ospitare i viandanti nella loro casa. Situata lungo il percorso seguito dai pellegrini in viaggio per Roma, la consuetudine all’accoglienza si è talmente radicata da diventare un modo di essere.

Quale stagione migliore dell’estate per esprimere questa inclinazione complice il clima, la presenza dei turisti e il desiderio di offrire momenti di svago semplici e genuini come lo spirito di questa terra?

Una delle massime espressioni della convivialità romagnola autentica è la rustida del pesce. Non c’è borgo marinaro e non solo, che non ne organizzi almeno una nell’arco dell’anno. In riva al mare, sul porto o nei pressi degli stabilimenti balneari trovano spazio le griglie dei pescatori sulle quali verrà cucinato il pesce azzurro.

Ma qual è il segreto della rustida?

Sicuramente sta nella particolare panatura fatta di pane grattugiato, olio e prezzemolo con cui il pesce azzurro viene condito prima di essere messo sulla griglia. Il pane protegge il pesce e gli conferisce un sapore unico.

Se poi lo accompagnate con piadina, radicchio e un bicchiere di Sangiovese scoprirete un connubio difficile da dimenticare!

 

Sardoncini scottadito

 

Prossimo appuntamento a Cesenatico il 14 agosto con la Rustida dei Pescatori!

 

vedi l’evento

 


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER