Capaltaz (tortelli di castagne)

 

Capeltaz

 

Gli Appennini tra Romagna e Toscana sono costellati da castagneti secolari, memoria tangibile dell’immemore legame tra l’uomo e questa pianta, che in passato è stata un’importantissima fonte di sostentamento.

La preziosità di questo frutto, soprattutto nelle aree montane dove rappresentava, una delle poche risorse alimentari a disposizione della popolazione nelle annate di magri raccolti, ne ha sviluppato l’uso gastronomico.
Numerosi i primi piatti a base di castagne tra i quali spiccano i Capaltaz (tortelli di castagne), piatto tipico della Vigilia di Natale preparato ancora oggi soprattutto nei paesi di montagna.

Ingredienti per la pasta per 8 persone
600 g di farina 0
1 uovo
acqua quanto basta per impastare

Ingredienti per il ripieno
1 kg di marroni
200 g di marmellata tipo mostarda bolognese
100-150 g di noci tritate
100 g di cacao zuccherato
1 bicchierino di rhum (io saba)
2 cucchiai colmi di zucchero a velo

Preparazione

Impastate bene la farina di grano con l’uvo e acqua necessaria per ottenere un impasto morbido ed elastico. Lasciate riposare per mezz’ora.
Tirate una sfoglia sottile e tagliate dei quadrati di circa 5 cm di lato o dei tondi di circa 10 cm di diametro.
Preparate poi l’impasto per il ripieno: lessate i marroni, sbucciateli e passateli al passaverdure; aggiungete rhum, zucchero a velo, noci tritate molto finemente, cacao e mostrarda.
Amalgamate il tutto e mettetene delle dosi a piacere in ogni quadrato di sfoglia. Chiudete la sfoglia alla maniera dei cappelletti.
Una volta cotti, per il condire utilizzate olio extravergine di Brisighella e abbondante pepe macinato.


Richiedi il PDF della ricetta QUI* >> 
(*) Inoltrando la richiesta accetti l’iscrizione alla Newsletter di Romagna a Tavola
L’invio del Pdf è manuale e nel week-end potrebbe essere ritardato rispetto alla richiesta. Consigliamo di inoltrare la richiesta con largo anticipo (8-12 ore prima) rispetto all’orario desiderato.


Rimani aggiornato sulle prossime ricette!ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *