Il Coniglio in porchetta

Coniglio in porchetta
fonte immagine: https://www.anticanorcineria.it

 

Il Coniglio in porchetta è un’altra delle ricette tipiche della Romagna, specialmente nei paesi dell’entroterra.
È una ricetta molto ricca e saporita, adattissima per un pranzo in famiglia la domenica o i giorni di festa. La sua preparazione richiede un po’ di tempo, ma il risultato vale sicuramente la fatica.
Ci sono diverse varianti del coniglio in porchetta, c’è chi lo cucina nel vino, chi nel tegame e chi lo disossa, ma l’ingrediente ricorrente rimane sempre il finocchio selvatico.
Consigliamo di affiancarlo ad erbette o patate arrosto, contorni perfetti per questo piatto prelibato.

Ingredienti:

1 kg e ½ di coniglio spellato
3 pezzi di salsiccia
3 spicchi di aglio
5/6 rametti di finocchio selvatico
1 fetta di pancetta stesa
sale
pepe
mezzo bicchiere di olio extra vergine d’oliva
vino bianco secco q.b.

Preparazione

Pulire il coniglio togliendo la testa e le interiora, ma lasciando il fegato. Lavarlo, asciugarlo ed aprirlo bene. Strofinare l’interno con 20 g di sale fino misto a pepe nero. Aggiungere la salsiccia l’aglio tritato grossolanamente e la pancetta distribuendo il tutto per la lunghezza del coniglio. Chiudere e legare incorporando all’esterno il finocchio selvatico. Salare e pepare. Lasciare riposare per qualche ora. Dorare il coniglio in padella con l’olio di oliva e sfumarlo con il vino bianco.
Cuocete nel forno caldo a 200° per ½ ora e finite di cuocerlo a 150° per 1 ora e ½. Se e’ troppo asciutto, bagnarlo con del vino e del brodo. Si serve accompagnato da patate arrosto ed erbette saltate.


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER