Lumachine di mare alla romagnola - Cookaround
Fonte immagine: www.cookaround.com

 

Oggi in tavola un piatto prelibato che arriva dalla tradizione povera romagnola: le lumachine di mare in umido.
Piatto unico della cultura marinara, sono una pietanza gustosa e saporita che ancora oggi trova spazio nel menù di numerosi locali della costa attenti alle nostre ricette tipiche.

Ingredienti per 4 persone

1 kg di lumachine di mare
600 g di passato di pomodoro (oppure 3 cucchiai di concentrato)
2 spicchi d’aglio
1 rametto di finocchio selvatico
1 ciuffo di prezzemolo
Scorza grattugiata di 1/2 limone
Olio extra vergine di oliva qb
Sale qb
Pepe in grani qb
Peperoncino piccante in polvere qb
Crostini di pane

Preparazione

La fase più importante della preparazione di questo piatto consiste nell’accurata pulizia delle lumachine, che vanno sapientemente sciacquate sotto l’acqua corrente, onde evitare che impurità e sabbia ne compromettano sapori, profumi e degustazione.
Dopo una prima pulizia, riponetele in una ciotola capiente con acqua fredda e sale, quindi lasciatele riposare per circa 3 ore: in questo modo la sabbia contenuta al loro interno verrà espulsa.

Dopo un ultimo getto d’acqua fresca, scolate le lumachine e riponetele in un’ampia casseruola insieme agli spicchi d’aglio sbucciati, un pizzico di peperoncino, il finocchio selvatico, la scorza di limone e il sale. Irrorate con un filo d’olio e incorporate anche la polpa di pomodoro.
A questo punto versate tanta acqua sino a coprire le lumachine, quindi incoperchiate e portate a fuoco basso.
Lasciate sobbollire per circa 3 ore, mescolando di tanto in tanto e regolando d’acqua se necessario.
A fine cottura regolate di sale e profumate abbondantemente con il pepe in grani.
Servite le lumachine ben calde, con crostini di pane tostati.


Rimani aggiornato sulle prossime ricette!📨 ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER