Al Purazi (le vongole)

Poverazze alla marinara

 

«Purazi… doni!» (Vongole… donne!) era il grido dei pescivendoli che a piedi, in bicicletta, o in tempi più recenti col furgoncino, vendevano le vongole di strada in strada.
Nel periodo tra le due guerre, le vongole costavano pochi centesimi al chilo e quelle non vendute si barattavano con altri prodotti come uova, farina o fagioli.

Erano considerate il mangiare dei poveri. Il mare, infatti, ne era ricco e dopo le mareggiate si poteva andare un sulla riva a raccoglierle insieme a granchi, canocchie e seppie rimediando così un pasto per l’intera famiglia.
Le vongole, chiamate in dialetto romagnolo purazi (poverazze o poveracce), sono molluschi si trovano in Adriatico quasi tutto l’anno.

In cucina vengono utilizzate in svariate preparazioni, dai primi ai secondi. Qui di seguito vi proponiamo la ricetta più semplice, che ne valorizza al massimo il sapore: la Zuppa di vongole alla marinara

Ingredienti:

1 kg di Vongole
Olio d’oliva Evo q.b.
2 spicchi di aglio
½ bicchiere di vino bianco secco
4 pomodori maturi (opzionale)
4 fette di pane abbrustolito
sale e pepe q.b.

Preparazione

Innanzi tutto bisogna far spurgare le vongole per alcune ore (meglio la notte intera) in una bacinella con acqua e sale. Quindi lavatele bene sotto un getto di acqua corrente fredda e lasciatele scolare. Nel frattempo, in una casseruola, fate appassire l’aglio schiacciato con alcuni cucchiai di olio Evo  e regolate il sale e il pepe. Unite quindi i pomodori puliti e tagliati a pezzetti (opzionale). Lasciate cuocere per circa 10 minuti, quindi unite le vongole e coprite la casseruola con un coperchio in modo che le vongole si aprano. Mescolate di tanto in tanto e quando le vongole si sono aperte togliete il coperchio e versate il mezzo bicchiere di vino lasciando cuocere un’altra decina di minuti a cottura quasi ultimata spolverate con una generosa manciata di prezzemolo tritato.
Preparate delle fondine e sistemate una fetta di pane abbrustolita in ciascuna versate quindi le vongole con il loro intingolo .


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER