Rimani aggiornato

Rimini

Il Terriorio

Rimini sorge sulla costa adriatica, nella parte sud-orientale dell’Emilia Romagna.
Quattro sono i fiumi che bagnano Rimini: l’Ausa, il Marano, l’Uso e il Marecchia.

Le frazioni di Rimini sono: Torre PedreraViserbella, ViserbaRivabella e San Giuliano Mare per il litorale nord e Bellariva,MarebelloRivazzurra e Miramare per il litorale sud.

Denominata “capitale turistica” della costa romagnola, Rimini è da sempre meta di migliaia di turisti che possono godere di lunghe e attrezzatissime spiagge, interessanti attrattive storiche, tradizionali, artigianali ed enogastronomiche.

Storia

I primi insediamenti nel territorio riminesi risalgono al paleolitico inferiore.
Rimini grazie al porto e alle numerose vie di comunicazione del quale godeva divenne ben presto un centro potente e strategico.

Nel 268 a.C. fu fondata la Colonia di Diritto Latino di Ariminum dai Romani.
Numerosi sono i monumenti legati alla presenza dei romani a Rimini: il Ponte di Tiberiol’Arco d’Augusto, i resti di antiche domus e le mura che si trovano in alcune zone della città.

Famosa la presenza dei Malatesta in territorio riminese durante il Medioevo. Diverse costruzione sono da attribuire a Sigismondo Malatesta: il Tempio Malatestiano, il tempietto di Bramante e naturalmente l’abitazione dello stesso Sigismondo nota comeCastello Sismondo.

Rimini diventerà una delle più importanti località turistiche d’Italia ed Europa nel secondo dopoguerra, grazie alla veloce ricostruzione della città e ad un incremento notevole del settore turistico.

Da visitare

Il Tempio Malatestiano

Rimini - Tempio Malatestiano

Il Tempio Malatestiano risale all’epoca rinascimentale. Fu la prima opera architettonica di Leon Battista Alberti. Hanno contribuito alla realizzazione di quest’opera altri rinomati artisti quali: Matteo dè PastiAgostino di Duccio e Piero della Francesca.

All’interno si possono ammirare numerose opere d’arte. La Cappella degli Angeli o di Isotta racchiude l’arca sepolcrale di Isotta e il crocifisso dipinto su tavola di Giotto. Mentre la Cappella dei Pianeti offre diverse opere di Matteo dè Pasti e Agostino di Duccio.

 

L’Arco di Augusto

Rimini - Arco di Augusto

Eretto nel 27 a.C. in onore di Cesare Ottaviano Augusto. Tra gli archi romani superstiti è il più antico.
l’Arco di Augusto racchiude diversi messaggi a sfondo politico e propagandistico. Un esempio è la fornice centrale, che per le sue dimensioni non poteva essere chiusa da porte e questo rappresentava la pace che si era raggiunta dopo diverse guerre civili.

Si possono, inoltre, ammirare le quattro divinità romane nei quattro clipei: Giove ed Apollo rivolte verso RomaNettuno e la Dea Roma rivolte verso l’interno della città.

Oggi l’Arco d’Augusto è uno dei più importanti simboli della città.

 

Castel Sismondo

Rimini - Castel Sismondo

Abitazione della Signoria Malatesta. Il castello venne ideato sia come palazzo che come fortezza. Voluto dallo stesso Sigismondo Malatesta da cui prende il nome.
Il castello è composto da quattro parti comunicanti tra loro: il Palazzo di Isotta, il corpo centrale dei servizi, il cortile grande e il Maschio.
Negli ultimi anni ha subìto un’accurata ristrutturazione che ha reso possibile la visita tutto l’anno da parte dei turisti e l’organizzazione al suo interno di eventi culturali.

 

Ponte di Tiberio

Rimini - Ponte di Tiberio

Il ponte fu progettato ed iniziato da Augusto, predecessore di Tiberio. Venne intitolato a Tiberio perchè fu lui a portare a termine i lavori dopo la morte di Augusto.
Il ponte si presenta ancora oggi in ottimo stato. E’ composto di cinque arcate in marmo istriano e piloni decorati.
Dopo quasi 2000 anni il Ponte di Tiberio viene ancora attraversato dalla viabilità cittadina.

 

Museo della Città

Rimini - Museo della Città

Composto da più di 40 sale che ospitano circa 1500 opere. All’interno del museo si trovano: la Pinacoteca con diverse opere risalenti al ‘300, la Sezione Medievale Moderna e la Sezione Archeologica inaugurata negli ultimi anni.
Nel cortile-giardino si può ammirare il Lapidario Romano.

 

I Ristoranti, le Trattorie e le Osterie di Rimini

Romagna a Tavola ha selezionato i Migliori Ristoranti e Trattorie di Rimini e dintorni scelti per qualità dell’ambiente, proposta enogastronomica e servizio.
I Ristoranti, Trattorie ed Osterie di queste zone propongono piatti tradizionali romagnoli, a volte rivisitati in chiave moderna, e piatti della tradizione italiana: piatti di pesce, carni e vegetariani vengono serviti quotidianamente agli ospiti.
Come molte cucine tradizionali italiane, anche quella riminese è caratterizzata dalla “povertà”, sia nelle materie prime utilizzate che nella elaborazione, ciononostante è assolutamente ricca di gusto.
Ovviamente essendo Rimini una città marinare, le sue specialità sono a base di pesce e tra queste ricordiamo il Brodetto.

Brodetto di pesce

 

Nato come piatto povero che i pescatori preparavano e consumavano con i pesci di scarto direttamente sulle barche da pesca, la sua caratteristica base è rimasta quella di utilizzare diverse qualità di pesce fresco che cambiano con le stagioni.

Per scoprire i Ristoranti che Romagna a Tavola ha selezionato per voi a Rimini e dintorni potete cliccate qui.

Privacy policy - Cookie policy
è un progetto di Officina Creativa srl
Licenza Creative Commons CC
P. Iva: 02597460985  Tel +39 0547.1955564