Piada dei morti

 

Piada dei Morti - Dolce tipico romagnolo

Il pane è da sempre un alimento fondamentale per tutte le civiltà, e la sua centralità è stata spesso oggetto di leggende, miti e racconti. Non è un caso dunque che proprio il pane, o meglio un certo tipo di pane, sia divenuto in varie tradizioni il simbolo del legame fra i vivi e i defunti, in un periodo significativo come quello di Ognissanti.
Anche in Romagna c’è dunque la tradizionale Piada dei Morti, che rappresenta non soltanto una gioia per il palato, ma anche l’espressione di una cultura antica e di un rispetto profondo per le radici della nostra terra.

Dolce tipico della tradizione romagnola, il nome deriva dal fatto che di solito si prepara i prossimità alla festa dei morti.

Ingredienti:

Impasto:
250 grammi di farina 00
250 grammi di farina Manitoba, o di altra farina di grano tenero
120 grammi di zucchero
100 ml di olio extravergine di oliva
2 uova
20 grammi di lievito di birra
150 ml di latte (un bicchiere scarso)
frutta secca (70 grammi di uvetta + 30 grammi di pinoli + 80 grammi di gherigli di noci + 80 grammi di mandorle)

Glassatura:
1 tuorlo d’uovo sbattuto con 2 cucchiai di latte
50 grammi di zucchero a velo sciolti in 3 cucchiai di latte

Preparazione

Iniziate sciogliendo in un pentolino, per 20 minuti, il lievito di birra con l’aggiunta di 1 cucchiaio di zucchero e 2 cucchiai di latte tiepido. È molto importante che non si arrivi all’ebollizione, quindi scaldate il tutto a bagno maria o su fiamma molto leggera, in un pentolino con il fondo abbastanza spesso.

Amalgamate insieme tutta la farina, l’olio extravergine d’oliva, le uova, 120 grammi di zucchero aggiuntivo, 150 ml di latte (1 bicchiere scarso) e il composto preriscaldato. Versate l’impasto in una bacinella e lavorarlo per renderlo sodo e compatto.

Lasciate a riposo sotto una pellicola di trasfarente almeno una decina di ore.

A fine lievitazione riprendete l’impasto ungendolo con olio extravergine d’oliva e stendetrlo in una teglia di circa 30 cm di diametro, protetta sul fondo da carta da forno.

Decorate la parte superiore con la frutta secca e, con l’aiuto di un pennelle intinto nel tuorlo d’uovo sbattuto insieme a 2 cucchiai di latte, spennellare tutta la superficie superiore della piada.

Lasciate a riposo per circa 2 ore e mezza.

Infornare in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti.
Nel frattempo sciogliere 50 grammi di zucchero a velo con 3 cucchiai grandi di latte che serviranno per spennellare il dolce non appena sfornato.


Richiedi il PDF della ricetta QUI* >> 
(*) Inoltrando la richiesta accetti l’iscrizione alla Newsletter di Romagna a Tavola
L’invio del Pdf è manuale e nel week-end potrebbe essere ritardato rispetto alla richiesta. Consigliamo di inoltrare la richiesta con largo anticipo (8-12 ore prima) rispetto all’orario desiderato.


Rimani aggiornato sulle prossime ricette!📨  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER