Mezzelune di pasta fresca - Fonte www.rosmarinonews.it
fonte immagine: www.rosmarinonews.it

 

Gli orecchioni (urciòn in dialetto romagnolo) sono un primo piatto tradizionale, servito generalmente nei giorni di festa. Il nome deriva dalla particolare forma di questa sorta di ravioli.

Come tutte le ricette tradizionali, ci sono numerose varianti per la farcitura: ricotta e spinaci o foglie di barbabietola, formaggio molle (stracchino, casatella ecc.) e ortiche o stridoli, (zucca, zucca e patate e così via). Il condimento tradizionale per gli urciòn è il sugo di carne, ma viene usato anche burro fuso profumato con salvia ed insaporito con abbondate parmigiano grattugiato (Urciòn butì e seiva, in dialetto romagnolo).
Ecco qui la ricetta classica.

Ingredienti per 4 persone

Per il ripieno:
400 g di ricotta (meglio se mista)
1 uovo
100 g di parmigiano grattugiato
una manciata abbondante di prezzemolo fresco
un pizzico di noce moscata
sale q.b.

Per la sfoglia:
400 g di farina,
4 uova
sale q.b.

Preparazione

Prepariamo per prima la sfoglia. Versate sul tagliere la farina a fontana, si rompono le uova al centro della fontana e si inizia ad impastare dapprima con una forchetta, poi in maniera via via più energica con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo. La pasta dovrà risultare liscia ed elastica. L’impasto dovrà riposare mezzora.
Mentre l’impasto riposa preparate il ripieno degli orecchioni miscelando in una ciotola la ricotta, l’uovo, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo tritato, il pizzico di noce moscata e un po’ di sale.
A questo punto si stende la sfoglia che dovrà essere molto sottile. Con l’aiuto di un coppapasta si ricaveranno tanti cerchi di circa 8 cm di diametro. Al centro di ognuno andrà messo un cucchiaino di ripieno, poi si ripiegherà il tortello a metà, a forma di mezzaluna. I bordi dovranno essere ben sigillati con l’aiuto dei rebbi di una forchetta per evitare che il ripieno esca.
Gli orecchioni vanno lessati in abbondante acqua salata e conditi con una buona dose di ragù alla romagnola e di parmigiano grattugiato. Un ottimo condimento per questo tipo di pasta è anche il classico burro e salvia.


Richiedi il PDF della ricetta QUI* >> 
(*) Inoltrando la richiesta accetti l’iscrizione alla Newsletter di Romagna a Tavola
L’invio del Pdf è manuale e nel week-end potrebbe essere ritardato rispetto alla richiesta. Consigliamo di inoltrare la richiesta con largo anticipo (8-12 ore prima) rispetto all’orario desiderato.


Rimani aggiornato sulle “nuove” ricette della tradizione!
📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER