Appunti di degustazione: Ristorante Sirocco – Bellaria Igea Marina

Ristorante Sirocco - Bellaria Igea Marina

 

Oggi siamo tornati sulla costa romagnola con la nostra “cronista del gusto” Marcella che ci porta ad a Bellaria – Igea Marina ad assaggiare le specialità del Ristorante Sirocco.

Ecco cosa ci ha raccontato

“L’odore migliore è quello del pane, il gusto migliore, quello del sale, il miglior amore, quello dei bambini”. (Graham Greene)

Uno degli odori più intensi che si porta a casa, dopo una cena al Ristorante Sirocco, è sicuramente quello del pane e del suo impasto, fatto di lievito madre e farina macinata a pietra, lievitato naturalmente. Quella stessa fragranza che restituisce immediatamente il ricordo di uno dei profumi e dei sapori più familiari a molti di noi, fin da bambini.

Senza dimenticare che, dato che ci troviamo ad Igea Marina, non può non trovar posto sulla tavola anche un’ottima piadina calda, morbida dentro e croccante e bruciacchiata con mestiere all’esterno.

Ma questo è solo un assaggio dell’approccio che Marco e sua moglie Laura hanno nei confronti della cucina: pesce fresco, ma non solo.
Per parlare dell’esperienza al Ristorante Sirocco, nato esattamente 50 anni fa, sono infatti doverose una serie di premesse.
Marco ha respirato l’aria della ristorazione praticamente per tutta la vita, sin da quando la mamma Alba trasferiva nei piatti del ristorante, tutta l’esperienza di cuoca romagnola. Tramandandola poi a quella che sarebbe diventata sua nuora. E da buona salentina, Laura si intende bene di cucina di pesce!
Marco è l’addetto, oltre al servizio e molto altro, alle grigliate, alle le quali dedica buona parte della propria attenzione perché, come dice lui ,“il pesce vuole che tu rimanga li a badarlo, mentre lo stai grigliando!”.
Quando poi la vocazione per la cucina di pesce ha “surclassato” definitivamente quella per la pizza, il ristorante ha iniziato a costruire la strada verso la qualità culinaria e dei prodotti utilizzati, che gli ha garantito anche la benedizione di “Slow Food”.
Per chi non la conoscesse, Slow Food è un’associazione internazionale no profit che si adopera per restituire il giusto valore al cibo. In un certo senso opponendosi all’alimentazione frettolosa e noncurante del cosidetto Fast Food. Tutto nel totale rispetto di chi produce, in armonia con l’ambiente ed avvalendosi delle conoscenze e delle tradizioni locali. Sono promotori di un’alimentazione e, di conseguenza, di una una cucina “buona, pulita e giusta per tutti”.

Ebbene il Ristorante Sirocco è riuscito a rientrare in questo circuito grazie alla sua cucina buona, pulita e giusta per tutti.
Da riservati e di poche parole, Marco e Laura, si trasformano, durante il servizio, in due padroni di casa altamente professionali e molto comunicativi, soprattutto quando si parla di cibo, di buone abitudini alimentari e di fornitori di pregio. Diventa un piacere, ancora prima di iniziare ad assaporare i piatti, apprendere che il menu sarà dettato dal pescato del giorno, e sarà privo di asterischi che rimandano all’uso di pesce surgelato e  anche per una persona il servizio e la qualità non si perderanno per la strada.

Il benvenuto viene affidato ad una scodellina di Vellutata di porro e patate, mentre una delle stufette a pellet rimanda un fantastico tepore, graditissimo durante i primi freddi autunnali. Deliziosa la crema, soprattutto se gustata dando anche un morso a quel famoso pane che viene le servito accanto.

 

Vellutata di porro e patate - Ristorante Sirocco - Bellaria Igea Marina

 

Ci piace l’idea di assaggiare i loro antipasti di mare perché, in pochi bocconi, si possono assaporare i sapidi gusti del mare Adriatico, accompagnati da prodotti di terra.
E quindi via a delle gustose Polpettine di pesce, a dei Gamberi serviti con una leggera purea di patate. Poi è la volta di un trancio di delicato Merluzzo servito con un saporitissimo cavolo nero. Ottime le Seppie con i ceci. Freschissime le Alici marinate in casa accompagnate da formaggio di fossa e rucola.

 

Degustazione di antipasti - Ristorante Sirocco - Bellaria Igea Marina

 

E il trebbiano Bianco delle Selve richiama alla mente odori e sapori dei fiori bianchi e dell’erbetta appena tagliata donando al pesce una nota di terra che lo arricchisce e lo esalta.
Menzione a parte meritano le Lumachine di mare servite con la polenta. Ecco che il gusto di mare esplode in un bocconcino di piccolissime dimensioni ma di grandi vedute. Forse, anzi sicuramente, il merito è da attribuire anche al condimento, l’indimenticabile sugo al pomodoro che Laura prepara ogni giorno e che lascia senza parole! E di nuovo il pane del Ristorante Sirocco può trionfare accompagnandosi a questa squisitezza.

 

Lumachine con polenta - Ristorante Sirocco - Bellaria Igea Marina

 

Marco e Laura parlano con orgoglio della loro attività, della fatica, della vita trascorsa più all’interno del ristorante che in casa. Ma anche delle grandi soddisfazioni che ne hanno ricavato e ne ricavano. Parlano del loro rispetto per la tradizione, ma sempre con uno sguardo verso il futuro e il miglioramento della qualità delle loro proposte.

Parte importante del loro futuro, non solo culinario, si chiama Gabriele, uno dei due figli che ha ereditato la passione per il cibo e che, dopo aver imparato l’arte del mestiere anche nel ristorante di famiglia, si è buttato in una nuova avventura a Bellaria, chiamata “Pjazza”.
Seppur sazi ed appagati non si può rinunciare a un’ultima chicca: una Minestra di grattini e seppioline, ridotte quasi alla dimensione della pasta. Il caldo e apprezzatissimo arrivederci del Ristorante Sirocco!

 

Minestra di grattini e seppioline - Ristorante Sirocco - Bellaria Igea Marina

 

Marcella e Christian Inglese


Rimani aggiornato su Ricette, Eventi e Manifestazioni! 📩  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER